matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Ancora l’Iliade…

with 47 comments

Photobucket

… e quella de li dei

Ne ’r mentre che fiottava er sangre umano
intorno a Troia, li dei mica staveno
a riposo; seeh, co’ ’r cazzo! Lottaveno
e faceveno puro ’n gran baccano.

Le prime a buttasse ne la mischia
(manco a dillo) so’ Era e Atena,
che pe’ la mela ancor soffreno pena
e Paride la vita sua arischia.

Apollo co’ Artemìde, su’ sorella,
parteggeno ’nvece pe’ li troiani.
Zeuse, er più de ponte, è neutrale,

ma se sa pe’ chi c’ha ’n occhio speciale.
E sopra a tutti ce sta Atropo*, quella
che tie’ le sorti de tutti l’umani.

… e quella degli dei

Mentre scorre sangue umano
intorno a Troia, gli dei non stanno mica
a riposo; macché manco per niente! Combattevano
e facevano anche un gran baccano.

Le prime a buttarsi nella mischia
(manco a dirlo) sono Era e Atena,
che soffrono ancora per via della mela
e Paride ci rischia la sua vita.

Apollo con Artemide (sua sorella)
parteggiano invece per i troiani.
Zeus, il più importante, è neutrale,

ma si sa per chi ha una considerazione speciale.
E sopra tutti c’è Atropo*, quella
che ha in mano le sorti di tutti gli umani.

* Atropo è quella delle tre Parche che taglia il filo rappresentante la vita di un essere umano, decidendo così, a suo piacere, quando deve morire. Si veda questo mio sonetto di qualche tempo fa.

[In testa: frammento di ceramica greca del periodo attico con scene dall’Iliade]

Written by matemauro

21-12-2009 a 22:14

Pubblicato su iliade

47 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. atropo era una parca? credevo fosse una panca, o una porca, o una capra sotto la panca che fa la porca :)))

    phederpher

    21-12-2009 at 22:16

  2. Evvia er dialetto ne’ noantri! Evviva i tempi belli der Pinelli, de Pasquino, della Roma mia, degli acquarelli de’ Franz… inzomma (z voluta) la Roma sparita quella che nun c’è più….Che nostargia ninetto mio!

    ludmillaParker

    22-12-2009 at 14:02

  3. quella sì che era una vera Guerra di Troja!!!

    abbraccione
    c. 

    h2no3

    22-12-2009 at 16:32

  4. insoma, questa Troia piena di parche è peggio di palazzo Grazioli
    sempre eccellenti i tuoi sonetti.
    tanti cari auguri mauro.

    pablodepablis

    22-12-2009 at 17:20

  5. Oramai è ‘n blogghe de poesia: me dimanno che ci ho da spartì io qui … giusto passà pe’ salutà l’amichi …
    ^_-

    Buon Natale a te ed alle persone che ami.

    FlavioRoma

    22-12-2009 at 17:35

  6. bella questa Iliade de Noantri!!  sefcondo me,
    se i contendenti fatti cor pennello
    si fossero ritrovati ad Ariccia davanti a un panino e porchetta
    e a un litro di quello buono, nun facevano tutta sta caciara!!
    ave Mauro, Giovanotta te saluta!

    giovanotta

    22-12-2009 at 17:36

  7. Mauro, i sonetti mitologici sono tra i tuoi migliori !!!!!

    Francesco071966

    22-12-2009 at 22:34

  8. L’iliade in romanesco è troppo spassosa ma anche la poesia sulle parche non è da meno.  Buon natale, poeta.

    ozne

    23-12-2009 at 00:22

  9. Zeuse, er più de ponte, ah ah ah…

    A te, er più dei poeti bloggaroli,
    un abbraccio e un augurio di ottime feste

    fiorirosa

    23-12-2009 at 01:25

  10. Maurè te prego io sò tonta forte
    nun ho studiato e penzo a quelle vorte
    che pè fa sega a scola  m’ è ‘nventavo
    d’avecce mar de panza e vomitavo.

    Adesso er tempo passa e l’istruzzione
    cò me nun va d’accordo. Sò ‘n pippone
    che nun conosce Achille e manco Troja
    …fosse la zoccolona  che c’ha voja

    d’arampicasse sulli cazzi eretti
    pè fà tricchette-tracche e li zompetti
    Inzomma sò maligna e deficente
    e dell’Ililiade ‘nce capisco gnente…

    Ecco che micio micio er Pupo Santo
    fà sgravà la Madonna. Senti er canto
    sò le zampogne delli contadini
    che porteno caciotte e pecorini

    Passo da te pè fà l’auguri a tutti
    che colli tempi d’oggi, proprio brutti
    c’avemo drento er core quell’affetto
    come stessimo sotto ‘o stesso tetto.

    xdanisx

    23-12-2009 at 01:26

  11. Ma robba da matti….
    T’ho seguito come ‘na scema.
    Dici che il COME si può togliere?

    Abbraccione.

    xdanisx

    23-12-2009 at 07:31

  12. E’ nato er Pupo Santo.
    «Ho camminato tanto-
    dice Giuseppe, e penza-
    Maria è rimasta senza
    le forze e nun c’è ‘r foco,
          je ce vorebbe ‘n poco
    de robba de sostanza,
    poraccia, co’ la panza,
    ma quanto ha faticato!
    Er parto era annunciato,
    ma sta pora creatura
    è bianca da paura».
    Giuseppe se dispera,
    ma quanno ariva sera
    ecco li contadini
    che porteno li vini.
    Un sorso ppè Maria,
    dè madre la più pia,
    e ar povero marito
    je se ne versa ‘n dito.
    In cielo la cometa
    guida tutti alla meta,
    je porteno er capretto
    cò tanto de rispetto,
    e pure li formaggi,
    artro che lì tre Maggi.
    Er pupo pija er latte,
    de certo nun s’abbatte,
    se sente riverito
    e puro ‘n po’ stordito.
    «Oh,  Ma’, te sei ‘mbriacata?»
    Hic, hic, ma la poppata
    inebria er Bambinello:
    «anvedi quant’ è bello
    attaccasse alla zinna,
    e mo’ faccio la ninna».
    La Madre der Signore
    se sente no splendore
    tranquilla e rilassata,
    cor vino sè scallata.
    Giuseppe ha tracannato
    e mo’, russa, beato.
    Stappamo ‘na bottija
    pe’ la sacra famija.
    Gesù noi te pregamo:
    pure ner tempo gramo
    facce la grazia bella
    d’avecce ‘na padella
    pè mette pranzo e cena,
    te famo ‘na novena.
    E dacce anche da beve
    cor sole o co’ la neve.
    Brindamo, ch’è Natale,
    cor vino celestiale!

    AUGURI, MAURE’…


     

    xdanisx

    23-12-2009 at 07:38

  13. Mio caro anzi carissimo Mauretto
    te vojo ringrazzià pe lu sonetto
    che la cosa più bella del Natale
    so’ l’auguri de le persone care.
     
    E se so’ fatti con ‘na poesia
    de lu Natale aumenta la maggìa.
     
    Per questo caro Mauretto mio
    du rime te le vojo mannà anch’io
    che non te sembri ‘na cosa strana e monca
    sta lingua mia un po’ grezza de la Conca.
     
    Te faccio tanti auguri a core aperto
    e quindi torno a lèggete de certo
    fra na magnata e l’antra e na bevuta
    Ortensia fa l’auguri e te saluta!

    ortensia51

    23-12-2009 at 09:36

  14. Gustosissima l’Iliade in dialetto romanesco, Mauré. Ti ringrazio dell’augurale sonetto e ti rivolgo i miei più sinceri auguri di Buone feste, pieni di sostanza per la panza e soprattutto per il cuore.

    Un abbraccione.
    annarita

    nereide1

    23-12-2009 at 10:28


  15. auguri…..buon natale 

    puck68

    23-12-2009 at 10:52

  16. Tantissimi auguri per un Natale pieno zeppo di felicità

    Sgraffio

    23-12-2009 at 11:30

  17. Grazie per il sonetto… ti ric ambio per le rime!
    Era la notte di Pasqua
    Fioccava la neve
    e tintinnava nel silenzio
    la slitta di babbo Natale
    Avanzava maestosa
    trainata da dodici colombe
    pasquali
    Arrivò
    portando in dono
    un grosso uovo di Natale
    E quando dal vicino campanile
    rintoccò la mezzanotte
    dall’uovo
    uscì piano piano
    Gesù Bambino risorto!
    Si guardò attorno con stupore
    ed esclamò:
    Dove sono il bue e l’asinello!
    Qualcosa, evidentemente,
    non aveva funzionato

     
    Ma funzionano i miei auguri… anzi più che auguri AUGURONI!

    mircomirco

    23-12-2009 at 11:31


  18. Auguri!

    tamango

    23-12-2009 at 11:53

  19. Augurissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    SaR

    23-12-2009 at 12:56

  20. Caro Mauro,grazie della visita della poesia e degli auguri che contraccambio con un cesto zeppo di tantissimi Buon Natale a te e a tutti quelli che ti viliono bene,
    Ciao fulvio

    coloratissimo

    23-12-2009 at 13:41

  21. ti ringrazio non in rima per gli Auguri!!! auguro un Buon 2010 a tutti noi 

    abbraccione
    c.

    h2no3

    23-12-2009 at 13:46

  22. Pralina

    23-12-2009 at 14:30

  23. Tantissimi Auguri di Buon Natale… fossi stata capace te li avrei scritti in rima… : ) Auguri!!

    smilepie

    23-12-2009 at 15:59

  24. Tantissimi auguri e grazie della poesia!  Redcats

    redcats

    23-12-2009 at 16:54

  25. Buone festività a te sommo poeta,quest’anno col perdono del "divino" siamo tutti più buoni,non ti sei ancora iscritto al partito dell’amore??

    Charlie

    charliebrown01

    23-12-2009 at 17:32

  26. bravo come sempre.
    Ben ritrovato.
    un abbraccio e tanti cari auguri da me e da quello che rimane di second school

    sasa55

    23-12-2009 at 18:41

  27. Che bella guerra dei sonetti hai scatenato , me li sono letti tutti !
    Io non ci provo nemneno, ti mando degli auguri normali forse anche un pò banali ma sicuramente  di cuore.

    Che sia un Natale sereno, un periodo gioioso di feste e soprattutto un anno generoso in tutto quello che desideri

    Un abbraccio

    masuria

    23-12-2009 at 20:00

  28. Ah Maure’……….. becchete sto ricaluccio de Natale! Nun t’ariscalla er core?

    passatorcortese

    23-12-2009 at 22:47

  29. Le porto una pianta e le auguro…  buon ferragosto!

    tumbergia

    23-12-2009 at 22:48

  30. Quanto mi piace il romanesco… è così musicale. Questo tuo esperimento è davvero divertente!!!!

    RW2punto0

    23-12-2009 at 23:04

  31. grazie grazie per la poesia, che non posso ricambiare ma posso ricambiare di cuore gli auguricaro Mauro! 
    un abbraccio

    FIOREDAUTUNNO

    23-12-2009 at 23:52

  32. auguri a chi non si volta mai dall’altra parte, auguri a chi piange ma digrigna i denti, auguri a chi combatte sempre e non demorde mai, auguri a chi ancora spera e crede, nonostante tutto e tutti, auguri a chi ha il coraggio di fare, auguri a chi  fa  parlare i fatti, auguri a chi non dice "è tutto inutile" o "ci penseranno altri", auguri a chi non si rende complice, auguri affinchè le Feste e il Nuovo anno portino : saggezza, sincerità, consapevolezza, costanza, coesione, energia, empatia, coraggio… e disintegrino le aberrazioni dell’animo umano… la volubilità, le gelosie, la vanità, la paura, l’arrendevolezza, e l’indecisione, che spesso ci pervadono, auguri a chi non si piega e non si spezza ma piega e spezza le catene della morte, della sofferenza,dell’ingiustizia, della comoda ignavia, dell’ignoranza, CON TUTTI I MEZZI.       stefanover e banjo

    stefanover

    24-12-2009 at 06:35

  33. mi scrivi un sonetto su quella schifezza di albero di natle che c’hanno piazzato a piazza Venezia?🙂 Un abbraccione e spero …a presto!!!

    DiVersi

    24-12-2009 at 06:49

  34. auguri a te e ai tuoi…dalla mia città

    AliceDaZero

    24-12-2009 at 07:57

  35. Immagine "Civita"

    Immagine di Ceglie
    La strada di casa…
    Ho lasciato i primi passi
    nella terra di Tuscia
    il borgo antico di Civita
    ha visto i miei primi giochi.
    Nelle grotte Etrusche
    ho cercato la verità!
    Per anni mi sono persa…
    ho seguito le stelle
    l’alba e il tramonto.
    Sulle cime dei monti
    del Piccolo Tibet
    ho ascoltato il vento
    e fatto volare i miei aquiloni.
    Nella terra della Sabina
    ho cercato la mia strada.
    E nella terra rossa
    degli antichi Messapi
    per un po’ mi sono fermata.
    Gli amici di Ceglie con tanto amore
    mi hanno indicato la strada di casa.
    franca bassi

    ceglieterrestre

    24-12-2009 at 11:31

  36. Un buon Natale in rima.

    sonofuorimoda

    24-12-2009 at 12:57

  37. ciaoooooooooooooooo  grazie della carinissima poesia  un grande abbraccio e auguroni sinceri, di trascorrere un natale  con gli affetti più cari,  allora all’anno nuovo.           

    penny46

    24-12-2009 at 13:59

  38. Un sentito ringraziamento (parole bellissime che evidenziano la tua natura)…
    Anche a te, caro Mauro, possa la serenità essere sempre nel tuo cuore!
    Un abbraccio
    :-)claudine

    claudine2007

    24-12-2009 at 14:30

  39. grazie. la poesia è un incanto! spero molto nell’anno nuovo ed auguro anche a te un buon 2010!!!!!!!!

    acquacotta

    24-12-2009 at 16:24

  40. Complimenti per il sonetto degno di Trilussa, che adoro. Auguro a te e alla tua famiglia un sereno Natale. Un abbraccio. Pietro.

    pietroatzeni

    24-12-2009 at 17:56

  41. Auguroni dagli A-Mici

    esserinoebalena

    24-12-2009 at 18:41

  42.  Grazie per il tuo passaggio. Se hai voglia di ripassare ti farai una risata.

    Alzata con pugno

    utente anonimo

    24-12-2009 at 23:33

  43. I tuoi sonetti mi piacciono da matti!🙂.. Grazie di farceli leggere.
    Buon Natale amico mio.. e un grande abbraccio.,
    Alidada

    alidada

    25-12-2009 at 00:53

  44. Tanti Auguri di Buon Natale a Te ed al commissario Valcorvina… che secondo me se la sta prendendo comoda!!!

    donburo

    25-12-2009 at 10:17

  45. Caro Mauro, è stata davvero gradita sorpresa trovar sotto al mio VIRTUALE ALBERO quella tua PASSIONALE POESIA APPESA!!!!!
    Ti lascio i miei SACCHEGGIATI e GRATI AUGURI!!!!

    Oidualc

    25-12-2009 at 11:43

  46. c’è sempre da scegliere in definitiva ma ora..forse non mi va..ho voglia di una sigaretta..di rimarcare orizzonti..ho voglia di mare di quello spicchio di sole..che deve tornare a spuntare.. Con questo augurio nel cuore mi appropinguo a festeggiare la notte più magica dell’anno..buon 2010
     

    carezzadiluce

    29-12-2009 at 21:45


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: