matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Spigolature e metodi di discolpa…

with 11 comments


 

Il 30 giugno sono passato sicuramente dalle parti dell'Alberone, dato che abito a un tiro di schioppo: però la scena dell’esponente del Pdl che, alla fine di un festino con tre o quattro trans in cui scorreva coca a fiumi, esce sul balcone e improvvisa un comizio me la sono, purtroppo, persa. È proprio vero: la vita è tutta una questione di tempi e l’ora non era proprio quella giusta, visto che il fatto è successo alle prime luci dell’alba, quando io personalmente dormo il sonno dei giusti.

Comunque, Pier Paolo Zaccai (consigliere provinciale Pdl a Roma, cattolico fervente, promotore di un Osservatorio contro la criminalità e di una Rete di telesorveglianza contro lo spaccio) si è affacciato al balcone dell'appartamento di una delle trans alle quattro di mattina pronunciando (o meglio, urlando) queste storiche parole: “Mi vogliono far fare la fine di Marrazzo. È un complotto, mi stanno incastrando!”

Portato in ospedale, prima al San Giovanni e poi al Grassi di Ostia, in evidente stato di agitazione, il consigliere ha rifiutato di sottoporsi al narcotest. “Ha ammesso di aver assunto cocaina” – hanno dichiarato i medici – “ma alle 11 e 30 ha firmato per essere dimesso e per non sottoporsi al trattamento di disintossicazione.”
 
Cosimo Mele (ve lo ricordate? Era l’esponente Udc – ma attualmente rifugiatosi pure lui sotto le ali protettrici del Pdl, in quota Alleanza di centro – beccato in flagranza in un festino a base di coca e mignotte) sostenne di non sapere che la donna con cui si stava intrattenendo fosse una prostituta (e questa giustificazione potrebbe essere rubricata sotto la voce “metodo Scajola”); Piero Marrazzo cercò di rifarsi una verginità chiedendo scusa al papa (vogliamo chiamarlo “metodo Enrico IV” o “metodo Canossa”1?); quest'ultimo esponente politico, bisogna ammetterlo, ha tirato fuori dal cilindro un coniglio geniale e innovativo, inaugurando quello che mi sento di poter definire il “metodo Montalbano”; ha infatti dichiarato alla stampa il giorno successivo: “Indagavo sui trans.”
 
Giuro che il primo che la smetterà con la doppia morale dei “vizi privati e pubbliche virtù” e sarà capace di assumersi onestamente e da adulto la responsabilità di ciò che ha fatto, lo voto.
 
1 Enrico IV, imperatore del Sacro romano impero, in seguito alla lotta per le investiture, decise di chiedere perdono a papa Gregorio VII, dal quale era stato scomunicato; si recò in penitenza a Canossa, per incontrare il pontefice e chiedergli il perdono. Per tre giorni, dal 25 al 27 gennaio 1077, rimase in attesa sotto la neve di fronte all'ingresso del castello, finché il 28 gennaio il papa decise di revocare la scomunica, soprattutto grazie alla mediazione di due donne: Matilde di Canossa, signora del castello, e la cugina di Matilde, Adelaide di Torino, suocera dello stesso imperatore.

Written by matemauro

06-07-2010 a 21:22

Pubblicato su spigolature

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Allora questo tizio di voti ne ha già due.Non sto andando a votare già da anni, proprio in attesa di un tipo come quello che hai descritto….Sto cominciando a pensare che forse non voterò più fino alla fine dei miei giorni.Spero nel tuo ottimismo.

    azalearossa1958

    06-07-2010 at 20:31

  2. Troppo forte l'analisi dei metodi!  Redcats

    redcats

    06-07-2010 at 20:44

  3. …anch'io lo voterò…

    jouy

    06-07-2010 at 20:58

  4. L'asino che è abituato a mangiare la gramigna si toglierà il vizio di farlo seolo se morirà!E visto che qui si scimmiottano tutti e soldi per la droga non ne ho, i trans non fanno per me, vuol dire che mangerò gramigna !

    tamango

    06-07-2010 at 22:13

  5. ecco appena lo sai fammi sapere: io aspetterò per coglierlo in flagrante.. io non mi fido più di nessuno e voglio iniziare a divertirmi,voto X per stroncare Y.. (anche se  X non vale una cippa lippa) tanto nessuno dei due merita,

    tittidiruolo

    06-07-2010 at 22:29

  6. siamo governati da cocainomani puttanieri! almeno Andreotti certe cose non le faceva (credo…)

    h2no3

    07-07-2010 at 07:56

  7. uno di destra, uno di sinistra e uno di centro..manca solo piu il leghista…ma non credo che accadrà mai…quindi vota Lega…

    luigi7

    07-07-2010 at 08:28

  8. Il paradigma dei vizi morali e pubbliche virtù è peraltro tipico del ventennio, allorché si usava sbandierare la propria rettitudine in pubblico di giorno, solo per sbarazzersene in qualche casino di notte. Il 'si fa ma non si dice', coniugato col motto 'Dio, Patria e Famiglia'…. estesosi poi anche alla sinistra, altrettanto timorosa di affermare la propria (eventuale) libertà di costumi per paura di perdere i voti garantiti da Santa Romana Chiesa…

    crimson74

    07-07-2010 at 11:20

  9. io al solo pensiero vomito (di andare col trans e di fare il politico)

    Francesco071966

    07-07-2010 at 22:46

  10. Davvero ha avuto il coraggio di dire "Indagavo sui trans?"… questa non la sapevo! E' persino più bella della giustificazione adottata da Scaiola, che nel suo genere è da Oscar!!!! :)))

    RW2punto0

    08-07-2010 at 13:08

  11. Ma il trans rientra trai  benefit del politico?🙂

    pyperita

    09-07-2010 at 11:12


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: