matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Questionario-meme

with 16 comments

Photobucket

Ebbene sì! D’altronde è tempo che non ne circola uno, almeno nella cerchia dei miei amici; questo l’ho trovato su un blog americano, l’ho tradotto, elaborato, ed ecco che ve lo propongo. Tranquilli, però, nessuno si deve sentire obbligato a rispondere… Più che altro, secondo me, è un sistema per conoscersi meglio! Chi vuole partecipare, si ricopia le domande e ci attacca le proprie risposte, pubblicando poi il post relativo, e poi magari mi avverte con un commento qui, in modo di poter venire a leggere…

1. Il nome che porti ti è stato dato in onore o in ricordo di qualcun altro?
No, anzi; i miei genitori hanno cercato un nome che non fosse presente nella loro genealogia. È proprio grazie a loro che sono cresciuto anticonformista.

2. Hai figli?
Che io sappia… due femmine e un maschio, uno più bello dell’altro!

3. Ti piace la tua calligrafia?
Per nulla. Rimpiango quando a scuola si studiava (e si esercitava) la calligrafia. Io sono nato troppo tardi, ahimé.

4. Sei una persona ironica?
Presumo di sì, ma queste sono domande da rivolgere agli altri, è molto difficile se non impossibile dare giudizi su se stessi, e comunque sono sempre giudizi "di parte", per così dire.

5. Se tu fossi un’altra persona, saresti amico di te stesso?
Non ho dubbi, penso proprio che mi innamorerei, addirittura! 

6. Hai ancora le tonsille?
Macché, mi sono state estirpate alla tenera età di 5 anni, a causa di continue tonsilliti. Di quell’avvenimento ricordo però molto piacevolmente i dieci-quindici gelati al giorno.

7. Ti slacci le scarpe prima di togliertele?
Solitamente porto mocassini o scarpe da ginnastica.

8. Cos’è che ti piace meno di te?
Oddio, domanda difficile, ma vengo spesso accusato di essere abbastanza pignolo… Cerco di limitarmi, ma non è affatto facile!

9. Cos’è che ti piace di più, invece?
Credo di essere decisamente razionale, e a mio giudizio è una qualità, anche se forse qualcun altro avrà da obiettare.

10. Cosa ti manca di più?
Saper suonare uno strumento musicale. Lo sento come se mi mancasse un arto. Ho fatto diversi tentativi (flauto dolce, chitarra, pianoforte), ma non c’è stato verso… Pazienza!

11. Pensi di avere un talento speciale per qualcosa?
Mah! Forse un sesto senso per capire se una persona è "buona" o "cattiva", devo dire che non mi sbaglio quasi mai, a pelle.

12. Hai tatuaggi o piercing?
Ma per carità! 

13. Di che colore hai i pantaloni e le scarpe in questo momento?
Pantaloni della tuta grigi e neri, ciabatte blu.

14. Colore della maglia che stai indossando ora?
Grigia.

15. Quando è stata l’ultima volta che hai pianto?
Pochi mesi fa. Taccio sulla ragione, ma diciamo che è stato per cause affettive.

16. Cosa noti come prima cosa nelle altre persone?
Gli occhi; e non tanto perché, secondo una frase di cui si abusa, siano lo specchio dell’anima, ma perché sono lo strumento principale per entrare in empatia con l’altro, e l’empatia è, secondo me, il sistema migliore e più diretto per comprendere gli altri.

17. Chi è stata l’ultima persona con cui hai parlato al telefono?
Mia cugina, anzi, la mia cugina preferita. Lei ha cinque tra fratelli e sorelle, più una marea di nipoti, io sono figlio unico, ma abbiamo sempre legato in maniera profonda.

18. Faresti bungee jumping?
Manco morto! Siamo bipedi terrestri, mica uccelli! 
Altro è volare su un aeroplano, anzi, se avessi avuto la possibilità mi sarebbe piaciuto immensamente imparare a pilotare un aereo!

19. Dolce preferito?
Il cioccolato, fondente ovviamente!

20. Gusto di gelato preferito?
Stracciatella, ma anche tutti i gusti "elaborati", tipo malaga, cassata ecc.

21. I tuoi suoni preferiti?
Il miagolio e le fusa delle tigri, ma non avendone purtroppo a portata di mano, mi accontento di quelli dei gatti. 

22. Rosso o nero?
A parte Stendhal, rosso, che domande!

23. Canzone preferita, italiana e straniera?
My Way cantata da Sinatra e Io che amo solo te di Sergio Endrigo.

24. Che musica stai ascoltando?
Fabrizio De André, Crêuza de mâ.

25. Se fossi un pastello che colore saresti?
Una tonalità carica.

26. Sport preferito da vedere?
Tutti meno che il calcio e i nuovi sport americani, tipo i beach-qualcosa; ma il baseball è lo sport che mi piace di più.

27. Colore dei capelli?
Sale e pepe, una volta castani. La frezza bianca sulla fronte, però, ce l’ho da quando avevo venticinque anni.

28. Colore degli occhi?
Marroni, anche se qualcuno dice che hanno dei riflessi azzurri… bah!

29. Occhiali o lenti a contatto?
Occhiali. Ho provato le lenti a contatto, ma per un difetto di conformazione delle mie palpebre è stata una disfatta.

30. Cibi preferiti?
Tutti: carne, pesce, formaggi, verdure, frutta… escludo soltanto il fegato e i broccoli. 

31. Film horror o a lieto fine?
Purché siano bei film, non ho preferenze particolari.

32. Qual è il tuo film preferito?
Uuuh, che domanda difficile, non ce n’è uno, ma almeno dieci; per tagliar corto cito due registi, e l’intera loro filmografia: Hitchcock e Kubrick.

33. Ultimo film visto?
Mare dentro, su consiglio di un’amica.

34. Estate o inverno?
Inverno. Odio il caldo eccessivo.

35. Carezze o baci?
È possibile avere (e dare, ovviamente) tutt’e due? Grazie! 

36. Doccia o bagno?
Ahi… con questa domanda mi pare di risentire Gaber che disquisiva di cos’è di destra e cos’è di sinistra… Diciamo che dipende dalle circostanze: la doccia è più rapida, ma per rilassarsi non c’è nulla di meglio di un bel bagno nella vasca, magari con Mozart o Bach in sottofondo… e se poi si è in compagnia, ancora meglio! 

37. Quanti post hai scritto finora? E con quale frequenza posti?
Momento che controllo le statistiche: 710 in due anni e mezzo, e soltanto nel blog principale! Cavoli, però, non credevo, quanto inchiostro… ah, no, già, niente inchiostro! Per la frequenza, fa praticamente due post ogni tre giorni, ma attraverso naturalmente periodi in cui i post si affollano e altri di "riposo".

38. Quanto tempo ci metti a scrivere un post?
Dipende: per scriverlo materialmente non più di cinque/dieci minuti, la preparazione invece mi richiede un tempo variabile dai 5 minuti a una settimana e più, dipende dall’argomento e dalla corposità.

39. Che libro stai leggendo?
In realtà ne sto leggendo o rileggendo tre contemporaneamente: di C.E Gadda Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, di Michael Connelly La ragazza di polvere e di Richard Dawkins L’illusione di Dio. Poi sul comodino ho sempre altri due libri: Che cos’è la matematica? di Courant e Robbins e Gödel, Escher, Bach di Hofstadter; ogni tanto ne leggo qualche pagina per non perdere l’abitudine al ragionamento matematico…

40. Ti sei mai ubriacato al punto da non ricordare nulla?
Sì, una volta, in Sardegna con amici; era il 1973, dunque avevamo tutti sui 22-23 anni; abbiamo conosciuto dei ragazzi sardi che ci hanno cucinato il porceddu sotto terra e avevano del fileferru fatto in casa. Io non ricordo nulla, ma i miei amici mi hanno riferito che ho passato tutta la notte seduto a ripetere l’esame di matematica che avrei dovuto dare al ritorno a Roma!

41. Cosa hai visto in televisione ieri sera?
Guardo raramente la televisione, comunque in questo periodo sto seguendo a sprazzi (e compatibilmente con gli orari… mannaggia la rotondità della Terra!) le Olimpiadi invernali.

42. Rolling Stones o Beatles?
Strawberry fields forever!

43. Qual è il posto più lontano da casa che hai visitato?
Oddio, adesso mi tocca prendere in mano un atlante… momento, eh?

Allora, misurate grazie a Google Earth le distanze, direi che Capo Nord in Norvegia è sicuramente il punto più distante da casa che ho raggiunto, 3 342 km seguendo la geodetica, ma molto, molto, molto di più come strada percorsa.

44. Il tuo più bel ricordo "tattile"?
Quando ho preso in braccio la mia prima figlia è sicuramente la sensazione "tattile" che mi ha dato maggior emozione; ma certo, anche la prima volta che ho "toccato" una donna non si piazza certo seconda! 

45. E quello "visivo"?
Il sole alle due di notte a Capo Nord, senza dubbio, con il rammarico di non aver potuto vedere l’aurora boreale.

46. E quello "uditivo"?
Probabilmente la IX sinfonia di Beethoven, ascoltata dal vivo. È stata un’esperienza davvero coinvolgente e totalizzante.

47. E quello "intellettuale"?
Dunque, era il 1974. Ero in giro per l’Europa con amici e ci trovavamo ad Anversa, nel locale ostello della gioventù. Mi ritrovai a parlare con un ragazzo costaricano e uno polacco di filosofia; soltanto che io al costaricano parlavo in italiano, lui a me in spagnolo, al polacco parlavo in ceco e lui a me in polacco, e loro due si parlavano in tedesco… Beh, forse non ci crederete, ma ci siamo intesi a meraviglia!

48. Credi nel destino?
No, o almeno, ci credo parzialmente: sono convinto che esista una sorta di "determinismo storico", per il quale certi avvenimenti "epocali" non possono fare a meno di accadere, ma sui tempi e le modalità è aperta una vasta gamma di possibilità. Negli avvenimenti minuti, invece, sono convinto che il destino non esista, siamo noi a crearcelo.
Questa caratteristica, fra l’altro, è la stessa che si ha per i fenomeni fisici; detto in parole molto povere: a livello "macro" il mondo è deterministico, mentre a livello "micro" può essere descritto meglio attraverso la meccanica quantistica, che è sostanzialmente "probabilistica".

49. La persona o le persone che hanno avuto più influenza sulla tua formazione?
Come ho scritto anche nella dedica di un mio libro: Lucio Lombardo Radice che mi ha insegnato cos’è la matematica, e i miei genitori che mi hanno insegnato quanto è importante tutto il resto.

50. Sei soddisfatto del tuo aspetto fisico?
Ma sì, tutto sommato…

Annunci

Written by matemauro

20-02-2010 a 16:49

Pubblicato su amici, catena, vita

16 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. %26hl=en%26fs=1%26rel=0]

    luigi7

    20-02-2010 at 18:35


  2. Cribbio, Mauro, non vorrei essere nei tuoi panni, ho idea che l’amore tuo stasera non ti filerà per nulla! Forse sei ancora in tempo a correggere certe risposte …

    tamango

    20-02-2010 at 18:51

  3. Ma è lunghissimo… mo ci penso se farlo o no eh :))

    svivi

    20-02-2010 at 19:01

  4. Sono una donna morigerata  "io" e timorata di..qualcheduno dunque
    NON sono disposta a mettermi a nudo davanti (o dietro) a tutti .

    sherymparalalezionerestabbottonatainmancanzadialtrerisposte

    sherazade2005

    20-02-2010 at 19:01

  5. Ma sai che in un sacco di domande dovrei dare le stesse risposte tue???
    Sono basita… mo’ me lo copio (chiedo venia per l’italiano troppo perfetto, ma stasera mi gira così…) e poi con calma lo completo.. perché ci vuole tempo, eh?

    azalearossa1958

    20-02-2010 at 21:14

  6. Fatto!

    azalearossa1958

    20-02-2010 at 22:56

  7. IO NON FARO’ IL MEME…….
    FORSE PERCHE’ IL MIO 
    PUDOR LO TEME!!!!!!!!!!!!
    OPPUR PERCHE’ SON PIGRONE!!!!!!!!
    MA SALUTARTI MI PARE GIA’
    UN’OTTIMA OCCASIONE!!!!!!!!!!!!

    Oidualc

    21-02-2010 at 10:37

  8. Lo farò! Te lo frego, eh!  😀

    ArtemisiaHate

    21-02-2010 at 18:48

  9. Con l’affetto di sempre..A presto.Anna

    Angelesey

    21-02-2010 at 20:26

  10. IO non lo faccio, ma mi è piaciuto tanto il tuo!  Redcats

    redcats

    21-02-2010 at 22:10

  11. Un bel gioco che è più serio di quanto appaia.
    Non sono per nulla riservata, ma non so.
    baciotto.
    s.

    xdanisx

    22-02-2010 at 01:14

  12. troppe domande per un lunedi mattina….

    Francesco071966

    22-02-2010 at 09:11

  13. troppe domande.
    un uomo deve mantenere un po’ di mistero, soprattutto, come nel mio caso, quando ha poco dire. 🙂
    un abbraccio

    pablodepablis

    22-02-2010 at 15:51

  14. ohhh  ma non finisce più, però  mi intriga, non so, ma non in questi giorni.  ciao ciao

    penny46

    22-02-2010 at 18:16

  15. Il nome che porti ti è stato dato in onore o in ricordo di qualcun altro?
    No,
    2. Hai figli?
    no
    3. Ti piace la tua calligrafia?
    insomma
    4. Sei una persona ironica?
    abbastanza
    5. Se tu fossi un’altra persona, saresti amico di te stesso?
    si
    6. Hai ancora le tonsille?
    no
    7. Ti slacci le scarpe prima di togliertele?
    a volte
    8. Cos’è che ti piace meno di te?
    la pignolaggine, la ricerca assidua e pedulante  dell’elemento che definisce la situazione…. non mi piace il mio pisello
    9. Cos’è che ti piace di più, invece?
    le mani
    10. Cosa ti manca di più?
    un amore per la vita…dei figli
    11. Pensi di avere un talento speciale per qualcosa?
    La meccanica,la fotografia,la cucina
    12. Hai tatuaggi o piercing?
    no
    13. Di che colore hai i pantaloni e le scarpe in questo momento?
    marroni
    14. Colore della maglia che stai indossando ora?
    nera
    15. Quando è stata l’ultima volta che hai pianto?
    quattro anni fa
    16. Cosa noti come prima cosa nelle altre persone?
    Gli occhi; la gestualità
    17. Chi è stata l’ultima persona con cui hai parlato al telefono?
    mia madre
    18. Faresti bungee jumping?
    no
    19. Dolce preferito?
    mimosa
    20. Gusto di gelato preferito?
    cocco
    21. I tuoi suoni preferiti?
    il yazz
    22. Rosso o nero?
    nero
    23. Canzone preferita, italiana e straniera?
    perfect day di lou reed
    24. Che musica stai ascoltando?
    miles davis
    25. Se fossi un pastello che colore saresti?
    blu mare
    26. Sport preferito da vedere?
    nuoto
    27. Colore dei capelli?
    sale epepe e pochi
    28. Colore degli occhi?
    verde tendente all’azzurro
    29. Occhiali o lenti a contatto?
    non porto
    30. Cibi preferiti?
    cicoria carciofi vongole veraci
    31. Film horror o a lieto fine?
    horror
    32. Qual è il tuo film preferito?
    la vita
    33. Ultimo film visto?
    non ricordo
    34. Estate o inverno?
    tutti e due
    35. Carezze o baci?
    carezze
    36. Doccia o bagno?
    bagno
    37. Quanti post hai scritto finora? E con quale frequenza posti?
    non so quanti ne ho scritto ma so che un giorno mi stuferò
    38. Quanto tempo ci metti a scrivere un post?
    dipende
    39. Che libro stai leggendo?
    scienza gastronomica…vari
    40. Ti sei mai ubriacato al punto da non ricordare nulla?
    no
    41. Cosa hai visto in televisione ieri sera?
    iacona
    42. Rolling Stones o Beatles?
    beatles
    43. Qual è il posto più lontano da casa che hai visitato?
    seychelles…

    44. Il tuo più bel ricordo "tattile"?
    il seno di una donna
    45. E quello "visivo"?
    il tramonto
    46. E quello "uditivo"?
    miles davis kind of blue
    47. E quello "intellettuale"?
    non ricordo
    48. Credi nel destino?
    No,
    49. La persona o le persone che hanno avuto più influenza sulla tua formazione?
    mio padre…la vita
    50. Sei soddisfatto del tuo aspetto fisico?
    abbastanza

    chefmarco

    22-02-2010 at 18:55

  16. aaahhh.. sei tu che hai iniziato questa cosa!!  l’avevo letta da Artemisia
    bella la tua descrizione… ma io non farò il giochino,
    muta come un pesce sono, ah! 
    ciao!

    giovanotta

    22-02-2010 at 20:49


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: