matemauro

Di matematica ma non soltanto…

L’ultimo sonetto sull’Iliade

with 21 comments

scrofa

’A morale

’Nzomma, se parla de ggenti ammazzate,
de corna, de vendette e tradimenti,
de case ’n fiamme e donne violentate
e de proggetti de novi armamenti.

Però, me risovvie’… stateme a senti’:
nun zo’ le stesse notizie presenti
su ’gni giornale o trasmesse nei tiggì
ogni giorno da le varie emittenti?

E lì ereno scusati, staveno ’n guera,
ma oggi? Semo o no tutti fratelli?
E ’nvece s’useno bombe e cortelli

’mpegnati a manna’ tutti sottotera.
Sicché, e vve lo dico senza gioia:
semo tutti ’n po’… fiji de Troia!

La morale

Insomma, si parla di persone ammazzate,
di corna, di vendette e tradimenti,
di case in fiamme e donne violentate
e di progetti di nuovi armamenti.

Però, mi viene in mente… statemi a sentire:
non sono le stesse notizie presenti
su ogni giornale o trasmesse nei t.g.
ogni giorno dalle varie emittenti?

E allora erano scusati, erano in guerra,
ma oggi? Siamo o no tutti fratelli?
E invece si usano bombe e coltelli

impegnati a mandare tutti sottoterra.
Sicché, e ve lo dico senza gioia:
siamo tutti un po’… figli di Troia!

Annunci

Written by matemauro

03-01-2010 a 10:51

Pubblicato su iliade

21 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. hai voglia se lo siamo Mauro!!!!! Ogni fatto si ripete nel tempo, farsa o tragedia non ha importanza….. però mi sa che le troiane erano mica male!

    Francesco071966

    03-01-2010 at 14:04

  2. Scusa la franchezza, non condivido, il senso negativo, se poi si vuol dire altro…vedremo! Un caro saluto e auguri!

    SaR

    03-01-2010 at 14:33

  3. Il maiale, un animale sottovalutato.

    Athenaromana

    03-01-2010 at 19:45

  4. Tieni raggione, madò che tempi brutti
    se vedeno girà li farabutti,
    mica li disgraziati pè ‘na mela
    ma ceffi da mannà presto in galera.
    Dell’omicidi e delli fatti strani
    ne parla Bruno Vespa all’Itagliani.
    Puro le guerre mò sò differenti
    Se sa, Le bombe se sò fatte intelligenti.

    Sab.

    xdanisx

    03-01-2010 at 23:49


  5. Lo sai pure tu, compare mio,
    che l’omini se sentono er bocio
    d’ogni situazione, ma so’ solo un mocio
    che fa a malapena un fruscio…

    Stretta la foia
    e detta la mia,
    so’ fijia de troia
    ‘n bona compagnia!

    tamango

    04-01-2010 at 01:04

  6. Grande Prof. Direi… EPICO!!!!

    elenamaria

    04-01-2010 at 12:35

  7. Un capolavoro!!!hihi…In realtà Omero ha scritto questo..poi l’hanno contraffatto…

    ArtemisiaHate

    04-01-2010 at 13:39

  8. Buona settimana di inizio anno..BacioniAnna.

    Angelesey

    04-01-2010 at 16:50

  9. sante parole..ma sei sicuro che la traduzione sia esatta??non era mica un pelina diversa la versione di Omero?

    luigi7

    04-01-2010 at 23:36

  10. domani comincia un nuovo anno di sofferenze…riusciranno i nostri eroi a sconfiggere l’armata virgiliana??..sperem…

    luigi7

    05-01-2010 at 00:01

  11. Fortissimo, Mauré. Geniale la chiusa! Bravooooo!

    Bacioni.
    annarita

    nereide1

    05-01-2010 at 03:10

  12. Condivido! e rinnovo auguri vari ;))

    Grizabella1

    05-01-2010 at 09:52

  13. Beh… l’ultima terzina, se non sbaglio, è rivelatrice. Da lasciare in calce…

    donburo

    05-01-2010 at 11:31

  14. ma troia in senso di città del’lasia mynore??? :))))

    phederpher

    05-01-2010 at 14:35

  15. Lo conosci questo ?
    http://contrappassista.splinder.com/

    auguri ancora 🙂

    masuria

    05-01-2010 at 20:46

  16. Altro che se semo fji de na troia, ce semo eccome altrimenti le guerre non ci sarebbero più nel 2010. Ciao Maurè.

    ozne

    05-01-2010 at 23:23

  17. A sor Mauro, ma ce lo sai che rimi propio bbene? (e daje, er mio è un romanesco un po’ così, a la volemese bbene, però se capisce uguale)
    Sonetto, in endecasillabi (ho contato solo alcuni versi a campione, andavano bene, quindi ti concedo il beneficio della rispondenza alla norma)
    sfrutti tutto lo schema ritmico ABAB e ABBA. Vuoi mettere la libertà del verso sciolto?
    E’ nella costrizione degli schemi e delle rime che si vede l’artista!
    Belli, Pascarella,Trilussa
    mi piaceva leggerli e sentirli recitare.
    Sei sulla stessa linea.
    A proposito, conosci Orsopio?
    è uno che rima in romanesco come te.
    Il link lo trovi da Popinga, che lo trovi da me.

    paopasc

    06-01-2010 at 00:04

  18. Già, hai ragione.

    Di corsa che la scopa m’aspetta.

    fiorirosa

    06-01-2010 at 00:26

  19. eh… che belle foto…
    speriamo che quest’anno qualcun’altro decida di diventare vegetariano…
    mmm… almeno un pochino…

    stefanover

    06-01-2010 at 08:09

  20. se della troja fija m’aritrovo
    armeno spero de trovà conforto
    ner letto de’ un ber Paride
    a famme da contorno!!!

    DiVersi

    08-01-2010 at 17:40

  21. Buongiorno
    mi é piaciuta questa poesia ,la trovo molto originale
    sarebbe bello sentirla recitare in dialetto,magari da  Gigi Proietti.
     
     
    Buon weekend
    Nadia

    guadiana

    09-01-2010 at 13:03


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: