matemauro

Di matematica ma non soltanto…

La guerra di Troia (prologo)

with 19 comments

rubens’A guera de Troia (Introduzzione)

A ’r matrimogno de Peleo e Teti,
Erisse nun la vorzero ’nvita’;
lei, tignosa, se vorze rifa’:
“Je tiro ’na mela a ’st’anarfabbeti,

vedrai come attaccheno a litiga’!”
E ce credo! Pe’ falli incazza’, poi,
c’aveva scritto: “Alla più bbella”. Te poj
immagina’ che robba! Pe’ sbriga’

la faccenna je toccò scommoda’
Paride e poi Afrodite; je disse:
“Damme ’na mela e faccio ’nnamora’

de te Elena”. Fu ’n’apocalisse!
E Menelao: “Nun c’è scappatoia:
bisogna mette a fero e foco Troia!”

La guerra di Troia (Prologo)

Al matrimonio di Peleo e Teti
Eris non la vollero invitare;
lei, caparbia, si volle vendicare:
"Gli tiro una mela, a questi analfabeti,

vedrai come cominciano a litigare!"
Ti credo! Per farli arrabbiare, poi,
ci aveva scritto: "Alla più bella". Ti puoi
immaginare che successe! Per finire

la questione, le toccò scomodare
Paride e poi Afrodite; disse:
"Dammi una mela e faccio innamorare

di te Elena". Fu un’apocalisse!
E Menelao: "Non c’è scappatoia:
bisogna mettere a ferro e fuoco Troia!"

[In testa: Pieter Paul Rubens, Il giudizio di Paride, 1638]

Annunci

Written by matemauro

15-12-2009 a 17:24

Pubblicato su iliade

19 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. macché stai a guardà er Peleo nell’ovo ? :)) 

    h2no3

    15-12-2009 at 20:35

  2. ahahahaha… come le pensi?
    ‘notte bello! (guarda di ridimensionare l’immagine perchè sballa il template)

    alidada

    15-12-2009 at 23:35


  3. A forza de scrive sonetti,
    o vedi  ‘ndo è ito Mantonetti?

    tamango

    15-12-2009 at 23:40

  4. aspettiamo l’epilogo !

    Francesco071966

    15-12-2009 at 23:43

  5. L’Iliade?
    Mauro ma tu hai da scrivere sonetti per tutta la vita,
    e noi a leggerli, ovvio

    fiorirosa

    16-12-2009 at 00:55

  6. Ti dovrò chiamare MauroOmeroPiadi per un po’??? Comunque che tuffo nel passato mi hai fatto fare…

    donburo

    16-12-2009 at 13:09

  7. empre pensato che una mela al giorno non leva il medico di torno..
    un saluto al poeta!  

    giovanotta

    16-12-2009 at 16:06

  8. Paride…. scusa ma è più forte di me…
    cantami, o diva, del Pelìde Achille
    l’ira funesta che infiniti addusse, lutti agli Achei…

    che poi con l’ira funesta…
    mi viene sempre in mente…
    l’ira funesta della cagnette a cui aveva sottratto l’osso…

    Colpa del tuo post… ; ))))

    smilepie

    16-12-2009 at 19:08

  9. E pensare che secondo alcuni studiosi, Omero, non sarebbe neanche esistito, l’avevi sentito? Un caro saluto da Salvatore.

    SaR

    16-12-2009 at 20:44

  10. ..e poi la divina commedia?  redcats

    redcats

    16-12-2009 at 20:47

  11. Sapessi che bestiacce sò le donne
    s’azzuffano, se stracciano le gonne
    se graffiano, se tireno i capelli
    tu penza si c’avessero i cortelli…

    Ma ce ne stanno due che sò speciali
    che nun se sà perchè ma che sò uguali
    de capoccia, de tigna e sentimento
    de voja de giocà senza un lamento…

    La mela alla più bella nun c’ha senso
    tra le due amiche. Questo è quer che penso:
    se vive de sostegno e comprenzione
    so le mujere. Donne de passione…
    +

    xdanisx

    16-12-2009 at 23:24

  12.  Chissà magari mi ha già trovata

    bacioni**

    Angelesey

    16-12-2009 at 23:25

  13. comunque io ho sempre preferito l’iliade all’odissea

    Francesco071966

    17-12-2009 at 09:13

  14. Molto divertente. Bravo! 🙂

    Grizabella1

    17-12-2009 at 09:55

  15. Mettere a ferro e fuoco la Carfagna?

    Se ti legge Maroni ti censura il blog

    Sempre bravo

    Salutoni

    Sgraffio

    17-12-2009 at 15:29

  16. Mauro sei incredibile, anche questa poesia è molto divertente. sappi che mi è arrivato il libro e sai che alla prima occasione voglio la dedica. Ciao, scendo che arriva pablo.
    Enzo

    ozne

    17-12-2009 at 19:24

  17. 🙂 e poi ancora :-))).

    Athenaromana

    17-12-2009 at 20:10

  18. E bravo er sor Mauro, mo’ pure l’Iliade, e nun te ferma più nessuno.
    Certo che le donne ne hanno combinato di casini, nella storia, d’altra parte senza le donne ma che fate, maschietti, NULLA  ahahahah   ciaooooooooo 

    penny46

    17-12-2009 at 22:38

  19. Era "cantami o Diva der piede d’Achille…." ciaveva i calli.
    A me il libro non è arrivato.
    e Pablo non passa a prendermi…..
    m’ammazzo prima de Capo Danno.

    xdanisx

    18-12-2009 at 15:34


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: