matemauro

Di matematica ma non soltanto…

La signora impicciona (sonetto)

with 11 comments

194f0cb1c660738b25f905ffddd35ea9

Mastr’impiccia

C’è ’na signora sotto casa mia
che fa la spola le ggiornate sane
tra la porta d’ingresso e le perziane
e spia quer che succede: ’na mania!

Sa tutto: sa chi ariva, chi va vvia,
sa quante vorte a ’r giorno piscia ’n cane,
sa chi c’ha l’abbitudini mondane,
chi va pe’ stracci e chi è anema pia.

Tutti hanno fatto ’sto raggionamento:
“Si vengono li ladri o annamo a foco
questa ce dà l’allarme in un momento!”

Ieri, che stava a sorveja’ ’n trasloco,
era ne ’r compito tarmente assorta
che de li ladri a casa nun z’è accorta!

La signora impicciona

C’è una signora sotto casa mia
che fa la spola le giornate intere
tra la porta d’ingresso e le persiane
e spia quel che succede: una mania!
 
Sa tutto: sa chi arriva e chi va via,
sa quante volte al giorno piscia un cane,
sa chi ha abitudini mondane,
chi è povero in canna e chi frequenta la chiesa.
 
Tutti hanno fatto questo ragionamento:
"Se vengono i ladri o andiamo a fuoco
costei darà l’allarme immediatamente!"
 
Ieri, mentre sorvegliava un trasloco,
era talmente assorta nel compito
che non s’è resa conto dei ladri a casa sua!

 
Annunci

Written by matemauro

24-11-2009 a 23:43

Pubblicato su poesia, roma, umorismo

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. un bel quadretto!

    l’Italia si divide in due: chi fa e chi guarda 🙂 ma questi ultimi sono una gran maggioranza!!!

    abbraccione
    c. 

    h2no3

    25-11-2009 at 10:58

  2. mi sa che invece a casa mia sono io l’impiccione…..

    Francesco071966

    25-11-2009 at 15:51

  3. Troppo forte.
    A volte a guardare l’erba del vicino ci si perde ahah

    Posso dire..ben le sta?
    Ciao,  a presto

    sonofuorimoda

    25-11-2009 at 19:51

  4. E gli è andata pure bene… pensa se invece dei ladri si appiccava un incendio.. faceva la fine di Brenda.

    Grazie per la tua "partecipazione" al post su mio padre

    Saluti

    Sgraffio

    26-11-2009 at 09:46

  5. A volte sn impicciona anchio:-))
    Buona giornata Mauro un abbraccio**
    Anna..

    Angelesey

    26-11-2009 at 10:12

  6. c’ha gnente da fa… ma un ce l’ha un omo che se la cvrij?

    phederpher

    26-11-2009 at 12:43

  7. Non ho più coraggio di tentare  l’improvvisazione, Mauro.
    Sempre bella ed attuale. A casa di mia zia c’erano due zitelle che, sorde ed impiccione, raccontavano pure cose un pò personali come l’uso di supposte…mimando il gesto…
    Ancora ci ridiamo.

    Ho l’impressione, caro Mauro, che lei sia molto portato per i sonetti.
    Questo, come altri, assolutamente fantastico!

    BRAVERRIMO!

    xdanisx

    26-11-2009 at 16:39


  8. E come rideva qualcuno: ih ih ih ih !!!

    tamango

    26-11-2009 at 23:15

  9. Poveraccia, ma in fonfo che vuoi che sia sbirciare un po’ dalla finestra con tutti quelli che seguono il grande fratello. Abbraccione, ciao.

    ozne

    27-11-2009 at 08:24

  10. Ormai è uno sport nazionale: di gratis c’è rimasto solo quello …

    FlavioRoma

    27-11-2009 at 19:49

  11. Andarono per suonare e tornarono suonati???

    Troppo forte, me piace!

    passatorcortese

    01-12-2009 at 14:26


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: