matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Fred Buscaglione

with 9 comments

%26hl=en%26fs=1%26rel=0%26ap=%2526fmt=18]

Ferdinando Buscaglione (Torino, 23 novembre 1921 – Roma, 3 febbraio 1960) è stato un cantautore e attore italiano.

Quante avventure, quante sottili sfumature offre una canzone, l’ideazione di un mondo, la scrittura di un testo. Modi, usanze, abitudini che riflettono un periodo, un sistema d’approccio alla vita di ogni giorno. Poi, per molti, l’inevitabile declino; al massimo, ai migliori viene riservato un qualche revival ma, quando il più è dato, poco poi resta.

Per i grandi artisti bisogna dilungarsi ben poco, ci hanno insegnato; è anche vero che per i grandi artisti, proprio per questa loro valenza superiore, la ricerca non è mai abbastanza. È questo il caso di Fred Buscaglione, famoso in Italia nei tardissimi anni 50 per una serie di uniche e suggestive criminal songs, elemento solo piccola parte di una ben più complessa ed intensa attività.

Arrangiamenti sincopati, accostamenti di strumenti fuori dalla norma, scelte armoniche ardite per lo stile melodico dell’epoca e un costante, raffinato amore per lo swing. uno stile accattivante e compromettente che gli permetteva di sbilanciarsi. Tutto questo, che evidentemente era già in nuce in lui, è stato in qualche maniera amplificato dal caso: Buscaglione, chiamato alle armi nel 1943, venne presto catturato dagli americani e imprigionato in un campo in Sardegna. Lì, mentre fischiettava Stardust venne notato da un sergente di colore che lo convocò nella banda italo-americana di ispirazione jazzistica. Per Fred fu la svolta.

Al grande pubblico, nel 1956, bastarono poche apparizioni televisive per capire Buscaglione; era così chiaro che dietro i baffetti c’era una grande bontà, una grande normalità, una confidenza che persuase immediatamente tutti.

Con quelle canzoni tutti si sentirono un po’ come i personaggi descritti e lui divenne il maestro di cerimonie di una graziosa distrazione con solide radici artistiche.

Le criminal songs erano soltanto una parte di una più robusta ossatura letterario-musicale. Per esempio, Teresa non sparare è una sorta di reportage giornalistico dell’epoca con tanto di omissione di cognome, sottolineato da una semplice ed effettistica sonorizzazione. Quella che Fred descrive è una Italia che si incammina, nel periodo del boom economico, sulla strada del quotidiano, fischiettando, sfogliando il giornale, soffermandosi con stupore su una notiziola di cronaca nera, dimenticata dal redattore in chissà quale angolo e amplificata dal bisogno popolare di identificarsi nell’altrui commedia quotidiana.

%26hl=en%26fs=1%26rel=0%26ap=%2526fmt=18]
Annunci

Written by matemauro

23-11-2009 a 23:20

Pubblicato su varie

9 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. indimenticato compagno della mia infanzia musicale! fra i dischi di mio zio (lui che poteva permettersi il giradischi)…

    off-topic: ma tu la fai la <a target=_blank href=http://h2no3.splinder.com/post/21752614/Pensieri+soprafFini>"pausa pranzo"</a> ? 

    h2no3

    23-11-2009 at 23:29

  2. Seeeeee…il mare…tsè!

    tamango

    23-11-2009 at 23:55

  3. Finalmente! non riuscivo più a commentare su splinde: neppure sul mio blog! Ora ho risolto!! Buscaglione  uno dei miei amori! baci

    Princy60

    24-11-2009 at 12:13

  4. tumbergia

    24-11-2009 at 16:58

  5.  quanto tempo faaaa, troppo.     un cantante completo.  " Eri piccola così"  mi piaceva tanto.   Certo ha fatto una fine assurda  peccato.

    penny46

    24-11-2009 at 17:31

  6. tamango

    24-11-2009 at 17:43

  7. Mi ricorda l’infanzia!  Redcats

    redcats

    24-11-2009 at 21:03

  8. non lo conosco… ma recentemente mi hanno suggerito una versione particolare della versione di Guarda che luna….
    la cerco e torno…. : )))))

    smilepie

    25-11-2009 at 22:35

  9. eccola trovata….

    la conoscevi???? Ciao, Smile

    smilepie

    30-11-2009 at 21:52


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: