matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Grazie a Enzo e Stefania…

with 22 comments

DSCN0076’Na ggiornata a Livata (tiè, la rima puro ne ’r titolo!!!)


’Na ggiornata come quella de ieri
dice che ’sto blogghe nun è virtuale;
s’è creato ’n zentimento personale
che regala a tutti tanti piaceri.

DSCN0103


Chi c’era c’era; e chi nun c’era peggio
pe’ lui! Se sa, l’assenti c’hanno torto,
e pe’ nun esse approdati a ’r porto[1]
mo’ dovranno sopporta’ er dileggio…

DSCN0096


Er magna’ era bbono, li vini de ppiù;
li dorci, che te ’o dico a ffa’[1], squisiti;
canta’, avemo cantato a squarciagola

DSCN0124


co’ l’accompagnamento de mandòla[1];
amiche e amichi se so’ divertiti;
amore mio… mancavi solo tu!

DSCN0121
[1] Cioè, per non essere venuti anche loro.
[2] I dolci, che te lo dico a fare.
[3] La mandòla è uno strumento musicale a plettro, di derivazione quasi certamente araba, che nella tradizione romana è lo strumento tipico per le serenate (come il mandolino a Napoli). Giovanna  Marini ne ha fatto spessissimo uso nei suoi spettacoli.
In realtà Enzo e Maurizio hanno suonato la chitarra, ma per ragioni ritmiche (e rimiche… ) m’è venuto comodo usare questo termine….

Annunci

Written by matemauro

05-10-2009 a 16:41

Pubblicato su amici, blog, poesia, roma, vita

22 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Lo so ma nessuno me l’ha detto…(scherzo, dai)…Bella giornata lo so di certo ;))

    Grizabella1

    05-10-2009 at 17:28

  2. ammazza come vi siete divertiti ….. e bravi voi tutti….

    Francesco071966

    05-10-2009 at 21:37

  3. è proprio vero, è stata una giornata, bellissima, c’era tutto, amici, allegria, na’ tavola imbandita, che voi più dalla vita.

    penny46

    05-10-2009 at 22:37

  4. Magnà ho magnato, beve ho bevuto (de più), cantà ho cantato…e agli amici che già sapevo cari, se ne son aggiunti artri che mejo nun se poteva sperà!
    Difficile ora dì “ad majora”!

    Leira

    05-10-2009 at 22:50

  5. Er posto è fresco e ce splenneva er sole
    … pè er da magna nun ce stanno parole
    er vino calava ‘na bellezza
    …la vita dona spesso ‘na carezza
    all’amichi e l’amiche che, virtuali
    decidono de diventà reali.
    La giornata è annata a meravija
    con un pensiero caro alla bottija
    e le chitarre e Enzo e noi compresi
    javemo dato, Nun se semo arresi!
    BACIO.

    xdanisx

    05-10-2009 at 23:59

  6. Ma che bella compagnia!!!!!!!
    Un baciotto Mauro^^

    Angelesey

    06-10-2009 at 06:52

  7. tamango

    06-10-2009 at 10:16

  8. Stefania ha dolciato, Flavio ha cucinato, Mauro ha ridolciato, Enzo ha cantato, Maurizio ha musicato, sorella Penny e cognato hanno ricordato, ChefMarco ha coadiuvato, Alberto professorone ha fotografato, Sabina ha cazzeggiato, Barbara-leira ha accudito Angelika che ha latrato, Pablo a cannonauato (licenza poetica), Cesare e Laura hanno romanizzato ma tutti indistintamente avemo magnato e meglio bevuto.
    Grazie a tutti, Enzo.

    ozne

    06-10-2009 at 11:50

  9. un sonetto che descrive bene la piacevolissima giornata.
    resta solo un mistero: com’è che nonostante il quartino di vino che ci siamo divisi siamo riusciti a tornare a casa senza tagliare nessuna curva?

    pablodepablis

    06-10-2009 at 15:05

  10. Per rispondere alle (per le) rime che hanno dedicato alla “cellulite” quando a mangiare con voi, c’ero io… 😉

    E invece io mi sono regalata
    un mese di ginnastica e di prove
    sul palco ero lo stesso maggiorata
    ma del cibo me ne fregio, non mi muove.
    A quei maligni col dito sulla ciccia
    dirò che è tutta roba sana e soda
    son nata forte, una bomba con la miccia
    potrei fare sfilate per la bassa moda.
    Sto bene senza vino e senza pasta
    mi piace tanto stare in compagnia
    ma se questo è il prezzo dico basta
    me ne resto sola, con la dolcezza mia.
    Ho dato del mio meglio sul palco e sulla scena
    in crescendo è stato il “dopo” in camerino
    ma ve lo immaginate che razza di pena
    se avessi poi sbroccato per il vino?

    Pralina

    06-10-2009 at 18:24

  11. ma che bello^_^

    Erika2

    06-10-2009 at 21:04


  12. Dolce Notte^^
    Anna.

    Angelesey

    06-10-2009 at 22:23

  13. Anvedi che bella tavolata!
    quanno li versi se sprecheno
    de sicuro è riuscita la giornata,
    bbono er pranzetto
    e certo puro er vino!
    Nun ve conosco tutti
    nella fotografia
    ma de sicuro era
    ‘na allegra la compagnia!! 🙂

    giovanotta

    06-10-2009 at 22:39


  14. Fa parlare le foglie
    porta voci e canzoni
    non si cura del tempo
    ed è senza padrone.

    perijulka

    07-10-2009 at 09:50

  15. Me dispiace pè la mia assenza
    dovuta a n’incongruenza
    però sò contento per li vini, li dorci e la cantata
    che dimostreno che è stata na bella “ritrovata”.

    Maurè… c’hai ragione! L’assenti hanno sempre torto.

    Un salutone a tutti voi

    Sgraffio

    07-10-2009 at 10:45

  16. Noi avemo fatto bene er resoconto
    amo spiegato er fatto co ‘n racconto
    tu nun potevi che scrive un sonetto
    perchè tu sei così, caro Mauretto.
    E’ stata ‘na giornata d’allegria
    de cose bbone e de malinconia.
    Si t’è mancata lei, vor di che è amore
    li “sonettari” c’hanno tanto còre…
    Baci.
    saby

    utente anonimo

    07-10-2009 at 11:55

  17. e bravi tutti spero ce avrete dedicato almeno na bevuta de phrascaty

    phederpher

    07-10-2009 at 12:50

  18. Quando la prossima? Redcats

    redcats

    07-10-2009 at 16:57

  19. Ahò che corpo ar còre
    vedè sta tavolata
    tra vino e bonumore
    e io a Roma a fà la segregata!

    purtroppo sto periodo sò sparita
    non è pe scerta, nè pe antipatia
    er fatto è che è n’periodo de la vita
    de ll’anima de li mortacci mia!

    lavoro: rogne in vista,
    famijia cor malato che peggiora
    è l’arte che m’aiuta a esse ottimista
    ma de cambià sta vita sarebbe ora!

    Avrei voluto sta’ a cantà le ore
    coi prodi chitarristi capelloni
    avrei scardato l’ugole e anche er còre
    n’ mezzo a voartri bontemponi.

    Me auguro sortanto e vivamente
    che quarcheduno se sia ricordato
    de mannà un piccolo pensiero fluttuante
    alla Targhina che ci ha rosicato!

    Ciao belli!!!!

    Targhina

    08-10-2009 at 11:09

  20. A Targhì, si rosicavi in mezzo a tutti quei gatti, facevi ‘na brutta fine …

    sottolanevepane

    08-10-2009 at 21:06

  21. Una giornata splendida ma anche a me, come a Paolo, è rimasta una curiosità: Monte Livata, se chiama pure "Mons Interruptus"?

    FlavioRoma

    08-10-2009 at 21:11

  22. avete stanato Sabina!!!

    Io penso alla cul-tura e voi la cucinate!!!

    DiVersi

    09-10-2009 at 06:50


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: