matemauro

Di matematica ma non soltanto…

La “politica” ai tempi nostri

with 17 comments

spigoli

Marcello Mancini è un cittadino romano, che abita in via Tacito, nel centrale quartiere Prati, qui a Roma. Scrive una e-mail al consigliere comunale Bianconi (che conosce da bambino, eletto alle ultime elezioni nella lista Pdl), chiedendogli un aiuto per rimuovere dei cassonetti. La risposta di Bianconi è di quelle che passeranno alla storia come manifesto della cattiva politica, anzi io direi meglio della "non politica". Vi prego di notare, in particolare,  l’uso delle maiuscole e dell’attributo "On.", che è riservato ai parlamentari nazionali (e a quelli regionali siciliani…). So che non sarebbe stato necessario, ma alcuni punti sono da sottolineare, e l’ho fatto…

«Caro Patrizio, scusa se ti disturbo, ma in via Tacito l’Ama ha piazzato dei cassonetti in modo assolutamente sconcio, senza nessuna logica, seguendo probabilmente delle pressioni di qualche raccomandato. Mi fai sapere se esiste una normativa comunale in merito ed eventualmente come agire per far ripristinare un regolare ordine?»

Marcello Mancini

«Egr. Dott. Mancini, nella sua e-mail Lei mi segnala una problematica personale che esula dalle mie competenze. Sarebbe svilente se un On. si dovesse occupare di cassonetti – o monnezza, come dicono a Roma – tanto più se gli stessi si trovano dinanzi ad un’attività imprenditoriale di un privato. Con profondo rammarico noto (…) che lei non comprende il senso, né la ratio della Mia attività politica! Cercherò di essere chiaro.

Lei, alle elezioni che mi hanno visto trionfatore non mi ha votato – anzi più volte nel corso degli anni ha manifestato antipatia nei confronti di Berlusconi […] E allora nasce spontanea una domanda: perché si rivolge alla mia persona? Io per quale motivo dovrei adoperarmi per lei? Forse mi reputa un idiota che si fa sfruttare da chiunque? Oppure, cosa ancora più offensiva, il suo servetto? Io lavoro solamente per chi mi vota in quanto faccio politica, non il missionario […] Sarebbe svilente e umiliante per la mia persona, la mia competenza e la mia professionalità consentire a chiunque di chiedermi favori che, come nel caso di specie, esulano dalle mie competenze.

Pertanto: 1) O si impegna formalmente – stipulando un patto di sangue con il sottoscritto – a votare nel 2013 il sottoscritto on. Patrizio Bianconi al Comune di Roma ed il dir. Andrea Zaerisi al municipio XIX; 2) O, se lei non è intenzionato, non si rivolga alla mia persona. 
Desidero infine segnalarle che per avvalersi della mia professionalità deve preventivamente fornirmi: nome, cognome, indirizzo di residenza affinché io possa schedarla nella mia rubrica individuando la sezione elettorale dove lei vota al fine di controllare se esprimerà o meno la preferenza nei miei riguardi. E poi: il suo telefono di casa, il cellulare e l’e-mail al fine di poterla rintracciare quando ci servirà il voto suo e della sua famiglia. Se non se la sente di instaurare con il sottoscritto tale tipologia di patto la invito a rivolgersi alle persone che lei vota […] Io non mi faccio prendere per il culo da nessuno!».

On. Patrizio Bianconi

È ovvio che spero che tutta questa storia sia un’invenzione di qualche giornaletto di quartiere, ma se così non fosse? Che speranze abbiamo, se anche a livello di consiglio comunale si possono leggere comportamenti mafiosi (e beceri, oltretutto, ché i mafiosi veri non hanno bisogno di simili comportamenti…) come questi?
 

Annunci

Written by matemauro

01-10-2009 a 15:31

Pubblicato su spigolature

17 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. dovresti citare la fonte di questa notizia: quale “giornaletto di quartiere” l’ha pubblicata? mi sembra importante poter stabilire se questa prosa delirante (!!) è autentica o soltanto verosimile (purtroppo)

    abbraccione
    c.

    h2no3

    01-10-2009 at 15:38

  2. se fosse vero,ci sarebbe da pubblicarla a lettere cubitali in tutti i giornali nazionali!!!!!!!!!!,Ma non sarà vero,fino a questo punto!!!!!!!!!
    Anche se c’è d’aspettarsi di tutto
    daniela

    infine

    01-10-2009 at 16:01

  3. No, ma siamo sicuri che sia vera sta cosa ?? Sarebbe un fatto di un’arroganza senza limiti; incredibile; questo è il volto di un certo potere capace di schiacciare la dignità di chiunque…pazzesco

    corradovecchi

    01-10-2009 at 16:23

  4. @infine

    Caro amico, se questa lettera fosse vera, pensi che i giornali nazionali la publicherebbero?

    passatorcortese

    01-10-2009 at 19:59

  5. ma è un delirio, è assurda, ma non può essere vera, certo, oggi come oggi, non mi stupisco più di niente, ma questo è troppo, in che mani siamo, viene la nausea. ciao, buona serata

    penny46

    01-10-2009 at 20:58

  6. Spero che sia un’invenzione. Comunque rende l’idea. Alla fine la prossima generazione li manderà tutti a cagare. Sono contro ogni logica e anche contro la gravità e la rotazione terrestre. Qualcuno un giorno se ne accorgerà. (almeno lo spero).

    ofvalley

    01-10-2009 at 23:35

  7. @passator cortese
    credo di no,visto come stanno le cose,c’è da sperare in quelli esteri.
    daniela

    infine

    02-10-2009 at 05:19

  8. la lettera è stata pubblicata anche su repubblica di roma e c’è stato l’interessamento di alemanno. ma qualche particolare mi fa pensare che si tratti di una burla tra due amici finita male.
    cmq, purtoppo, il senso della risposta è perfettamente coerente con la realtà dei comportamenti di tantissimi politici, solo che loro rispondono a voce e non x lettera.

    pablodepablis

    02-10-2009 at 10:21

  9. sarà pure una burla fra amici o ex amici, ma – come dice pablo – è una squallida realtà.

    musicamauro

    02-10-2009 at 12:07

  10. Mi stupirei di più se fosse tutto inventato…

    donburo

    02-10-2009 at 12:28

  11. sarò sincera: ho capito che si trattava di un’invenzione solo dal paragrafo che inizia con “Pertanto…”.
    i primi due, ahimè, sono ben più che plausibili 😦

    AurynKK

    02-10-2009 at 14:08

  12. se è vera mi suicido. fammi sapereeeeeeee!

    Princy60

    02-10-2009 at 15:49

  13. anche io spero non sia vero… cmq a me fa morire l’espressione “trionfatore”….

    ortensia51

    02-10-2009 at 16:42

  14. Speriamo che sia tutto inventato..
    se no siamo messi davvero male…

    Serena Notte^^
    Anna.

    Angelesey

    02-10-2009 at 22:17

  15. Penso che sia diffusa questa pratica da illo tempore, anzi, diciamo la verità…è la prassi dei politici…sia di destra che di sinistra finta. Un caro saluto.

    SaR

    03-10-2009 at 18:57

  16. E’ talmnte assurdo da sembrare una parodia! Redcats

    redcats

    03-10-2009 at 19:55

  17. fatto vero, altro che invenzione……

    Francesco071966

    05-10-2009 at 05:48


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: