matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Le fontane di Roma – 8 – Campo de’ Fiori

with 22 comments

Photobucket

Campo de’ Fiori

Certo che ’na fontana così bbrutta[1]
a ’r centro de ’na piazza tanto bbella
(che me ricorda, sai, a Nannarella[2]
che qui cce venneva[3] verdura e frutta)

nun è che ppo’ ppiace’ a ’gni[4] turista,
anzi, fateme di’, propio a gnisuno…[5]
Ppovero te, caro Ggiordano Bbruno[6],
che cce ll’hai ogni ggiorno ’n bella vista!

Te vedo cammina’, mordacchia ’n bocca[7],
dignitoso ne l’abito de morte…
Caro Ggiordano, a chi tocca tocca:

ma tu sei stato, certo, assai ppiù forte
de quer papa fijo de meretrice
ch’ammazzò tte e ppuro Bbeatrice![8]

[1] In effetti, la fontana di Campo de’ Fiori, come si può vedere dalla foto in testa, è proprio brutta… Appena appena meno brutta di quella che era precedentemente nella piazza, che è questa

Photobucket

e che ora si trova in piazza della Chiesa nuova; ambedue sembrano terrine, una con il coperchio e una senza. La posa di questa fontana è dovuta alla giunta comunale eletta nel 1888, in cui per la prima volta vi fu una maggioranza massonica e anticlericale.
Off topic: Tra i primi sindaci di Roma, dopo la breccia di porta Pia e l’unificazione con il regno d’Italia, si annoverarono parecchi esponenti della proprietà latifondistica e della nobiltà romana: Doria Pamphili, Torlonia, Colonna, Pallavicini, Ruspoli, Caetani, Alibrandi e così via. Si dovette attendere il 1907, con l’elezione di Ernesto Nathan, mazziniano, massone e anticlericale, per rovesciare finalmente quella tendenza. La fontana che si trova attualmente nella piazza venne lì posta mente era sindaco, appunto, Leopoldo Torlonia.
[2] Il riferimento è al film del 1943 di Mario Bonnard, Campo de’ Fiori, con Anna Magnani, Aldo Fabrizi e Peppino de Filippo. Nel film la Magnani (detta a Roma, familiarmente, Nannarella) è Elide, che ha nella piazza un banco di frutta e verdura. La pellicola fa parte della trilogia comprendente Avanti c’è posto e L’ultima carrozzella, dove Aldo Fabrizi interpreta personaggi popolari come il tranviere, il vetturino e, qui, il pescivendolo. Il film è considerato uno dei primi segni del nascente neorealismo, per via delle locazioni naturali, del linguaggio popolare, e degli attori provenienti dalla strada o dall’avanspettacolo. Protagonista del film è anche la piazza, ora purtroppo luogo famigerato di risse notturne, ma che a quei tempi, frequentata da una varia umanità di piazzaroli, era vivo esempio dello spirito popolare romanesco. Fanno da sottofondo (da coro greco, direi…) ai protagonisti le grida dei venditori che esaltano la merce e i battibecchi con gli acquirenti che ne mettono in dubbio la freschezza.
[3] Ci vendeva.
[4] Non può piacere a ogni.
[5] Anzi, fatemelo dire, proprio a nessuno.
[6] Giordano Bruno, frate domenicano, filosofo e scrittore, condannato al rogo per eresia. Venne arso il 17 febbraio 1600 proprio in Campo de’ Fiori. Sul luogo dove era stata posta la pira, nel 1889 venne eretta una statua in bronzo a ricordo dell’avvenimento.
[7] Estremo affronto, Bruno venne condotto al rogo con la lingua in giova, cioè serrata da una morsa, affinché non potesse parlare…
[8] Eroina popolare romana, giustiziata per parricidio sotto il regno dello stesso Clemente VIII, appena pochi mesi prima del rogo inflitto a Giordano Bruno. Per la storia di Beatrice, si veda questo mio post di qualche mese addietro.

Written by matemauro

09-07-2009 a 23:01

22 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. niente da fare, le note sono troppo illuminanti….

    Francesco071966

    09-07-2009 at 22:32

  2. Oddio, quante cose escono dalla poesia e le note esplicative sono proprio piacevoli. Buonanotte, Maurè.

    ozne

    09-07-2009 at 22:39

  3. Vedi, caro Mauro, nulla è per casom se tutte le cose fossero belle(attento che sto filosofeggiando, spicciolatamante!), sarebbero quasi …standard, invece , parlando di fontane, ed essendo queste due brutte, ne consegue che si valorizzano di più le altre; chiaro? Spero di sì!


    Fontane in ghisa che non c’entrano per nulla ma che … mi è piaciuto postare!

    tamango

    09-07-2009 at 23:16

  4. campo de fiori uno dei mercati storici…molti chef vanno li a comprare a volte vado pure io a volte… perche sono un umile marmiton…a settembre una runion a cena da me…certo vieni a commentare poco dame ma mi accontento

    chefmarco

    10-07-2009 at 06:34


  5. e …dolci abbracci!

    tamango

    10-07-2009 at 11:28

  6. Sempre più interessanti questipost su Roma! redcats

    redcats

    10-07-2009 at 12:21

  7. allora … la fontana della chiesa nuova è di giacomo della porta e sarebbe bellissima se fosse ripristinato il disegno iniziale, ma i delfini se li so’ fregati ed il coperchio ormai l’hanno messo e non lo levano più.
    ecco.
    non si capisce perché ne abbiano fatto una brutta copia da mettere a campo.
    e comunque è sempre piena di robaccia, come nel ‘600!
    ecco.

    gattarandagia

    10-07-2009 at 13:50

  8. ciao. Si forse la fontana non è delle migliori, ma la piazza è bellissima, io la chiamo, la piazza parlante, per via della statua, di Giordano Bruno, anche se la sua lingua è stata legata, la sua voce si sente in ogni angolo.

    penny46

    10-07-2009 at 21:03



  9. Dolce Notte**
    Baci.🙂
    Anna…

    Angelesey

    10-07-2009 at 22:06


  10. Prendi

    tamango

    10-07-2009 at 22:53


  11. anneghiamo?

    tamango

    10-07-2009 at 23:00


  12. chissà cosa sta pensando Anna?

    tamango

    10-07-2009 at 23:14

  13. Anna…

    Angelesey

    11-07-2009 at 12:30

  14. Vicino a Campo dè Fiori ci andai a mangiare con i miei amici per l’Ultimo dell’Anno del ’99! Di quel luogo mi piace molto anche la canzone che ci ha fatto Venditti:) Abbraccione!

    hettori

    11-07-2009 at 13:44

  15. tamango

    11-07-2009 at 17:03

  16. tamango

    12-07-2009 at 10:18

  17. Oggi abbiamo fatto una indigestione dei tuoi post, dato che eravamo rimasti un po’ indietro. Io leggevo e la famiglia riunita ascoltava. Dani progettava gite a Roma, mamma Holly ricette romane. Il Rotolo ha detto: io era cierto che in cuela cità ci maniava benisimo. Quando siamo arrivati alla fontana di Campo de’ Fiori, Dante, che si stava appisolando, si è ripreso e ha detto: c’era un vinaio quasi d’angolo in quella piazza.
    Un abbraccio da Esserino e da tutta la banda

    esserinoebalena

    12-07-2009 at 19:10

  18. …un salutino

    Erika2

    13-07-2009 at 09:14

  19. hai schizzato un quadro perfetto!

    Princy60

    13-07-2009 at 10:03

  20. E anche ilvecchio post su Beatrice cenci non è da meno. Non conoscevo bene la storia, che vergogna per un romano. Ciao Mauro.

    ozne

    13-07-2009 at 12:00


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: