matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Barzelletta matematica

with 12 comments

È opinione comune che noi matematici si sia un po’ (troppo) seriosi. Spero che questo blog contribuisca a sfatare la leggenda, e, per sovrapprezzo, vi dimostro come e qualmente riusciamo a ridere di noi stessi…

Photobucket

Un matematico, un fisico e un ingegnere sono sottoposti a una prova di sopravvivenza, chiusi ciascuno in una stanza spoglia di tutto fuorché di un materasso, con una scatola di sardine sigillata e una forchetta.

Dopo una settimana di clausura, quando vengono riaperte le stanze, il fisico viene trovato morto, appoggiato al muro su cui ha inciso, con la punta della forchetta, complicati calcoli sullenergia dei possibili impatti della scatoletta sulle pareti, secondo diversi angoli di incidenza.

Lingegnere è morto con i muscoli contorti dallo sforzo e con la forchetta deformata dal tentativo di trasformarla in leva per forzare la scatoletta.

Il matematico è disteso immobile sul materasso, ma sembra respirare debolmente e muovere le labbra. Avvicinandosi, lo si sente sussurrare con fatica: Supponiamo… per assurdo… che la scatoletta… sia aperta…

Annunci

Written by matemauro

26-05-2009 a 19:42

Pubblicato su matematica, umorismo

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. è un bell’esempio…evviva i matematici:)))

    faithandlove

    26-05-2009 at 19:11

  2. Supponiamo che ci fosse stata una donna con loro… avrebbe aperto la scatoletta… :)))

    Pralina

    26-05-2009 at 19:42

  3. Il potere della suggestione…vale come una pancia piena…
    ma se per ipotesi dovessimo pensare a te alla fine dell’estate, dopo 3 mesi di sole, come pensi che ti immaginiamo?

    tamango

    26-05-2009 at 22:38

  4. Ecco perchè c’è un capoccione che fa la linguaccia…!
    Abbraccione.

    xdanisx

    26-05-2009 at 22:58

  5. Eh eh eh eh…

    donburo

    27-05-2009 at 10:13

  6. la conoscevo, ma è sempre carino rileggerla 🙂

    abbraccione!

    h2no3

    27-05-2009 at 19:58

  7. accedi -18 su msn che poi devo cenare

    utente anonimo

    27-05-2009 at 20:41

  8. Non bastava tirare la levetta con l’occhiello che c’è nella parte superiore del coperchio della scatoletta? (no, eh? Ci voleva un pratico là dentro….)
    😉

    ofvalley

    27-05-2009 at 21:18

  9. ho fatto studi umanistici, giuridici ed economici…. (anche se sui numeri me la cavo bene, ma con la praticità di un bottegaio….)

    Francesco071966

    28-05-2009 at 13:47

  10. Sembra la storia der cavaliere nero di Giggi Proietti. E la morale? E’ che un matematico nun more mai hahahahahahah!!! Abbraccione, mauro.

    ozne

    28-05-2009 at 22:58

  11. Per me sei un ingegnere…
    Scherzo, dài :)))))

    Sempre forte e simpatico 😉

    Bruno

    Bierreuno

    29-05-2009 at 11:35

  12. devo comunque dire che anche questa storiella…è spirito da matematici, insomma!

    melacecca

    06-06-2009 at 11:55


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: