matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Sonetto in dialetto

with 12 comments

scollatura

Papa Bbenedetto XIV

Er crocefisso messo a pennolone
frammezzo a la profonna[1] scollatura
de ’na donna formosa me procura
er ricordo de questa situazzione:

Prospero Lambertini[2] ebbe occasione
che ’na signora co’ disinvortura
je facesse vede’ la spaccatura
fra le zzinne[3], coperta da ’n crocione.

E papa Bbenedetto, gran marpione[4],
pijato de sorpresa in quer momento
margrado ciò se la cavò benone.

Nun ze scannalizzò[5], ma a l’incontrario
je vorze di’, pe’ faje ’n comprimento[6]:
“Bbella ’a croce, e assai deppiù er carvario[7]!”

[1] Profonda.
[2] Il cardinale Lambertini, papa Benedetto XIV dal 1740 al 1758, era noto per il suo carattere amabile e spiritoso. Si dice che nel pieno del conclave che avrebbe portato alla sua elezione, abbia detto ai cardinali: “Se desiderate eleggere un santo, scegliete Gotti; se volete eleggere uno statista, Aldrovandi; se invece volete un asino, eleggete me!”
[3] Poppe, tette. Si pensi, comunque, che già ai tempi del Belli si parlava di donne che “porteno cul de stracci e zzinne finte”…
[4] Furbacchione.
[5] Non si scandalizzò.
[6] Le volle dire, per farle un complimento.
[7] Calvario.

Annunci

Written by matemauro

17-05-2009 a 19:50

Pubblicato su poesia, roma

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.


  1. Sior padre Benedetto,
    perdìo tra le calle o dentro al petto?

    tamango

    17-05-2009 at 19:03

  2. … bello il sonetto, ho solo voglia di leggere cose divertenti…
    ti abbraccio buona settimana
    bacio teresa

    lateresa

    17-05-2009 at 20:21

  3. più der Carvario
    me sembrava er Gòrgota !
    sapesse sor Mauré
    che patimenti
    a ricordasse quanno certe croci
    ‘e portavo pur’io sopra le spalle:
    ma che ve devo dì
    enno artri tempi
    ché adesso nun c’è er pane
    e mancano li denti !

    c. 😉

    h2no3

    17-05-2009 at 20:36

  4. Quanto mi sei mancato, mio Dio!
    Non ti ho mai scordato!
    Smack!!!

    favorita

    17-05-2009 at 21:20

  5. Un privilegio di pochi……e se ce se penza…
    tutta stà confidenza.. 🙂

    alice64

    17-05-2009 at 23:08

  6. bello er sonetto… se sente 3lussa ad ogni aspetto, ma me l’aspettavo, sei bravetto :))

    phederpher

    18-05-2009 at 08:42

  7. Quel Lambertini interpretato da Cervi?! Sei sempre impagabile!

    Princy60

    18-05-2009 at 10:44

  8. Ber sonetto. Ciao Maurè.

    ozne

    18-05-2009 at 19:47

  9. Ciao Mauro! Hai ragione, questa primavera gli impegni mi stanno risucchiando di brutto. In ogni modo rientrare da te è come sentirsi a casa:) Abbraccione!

    hettori

    18-05-2009 at 20:58

  10. Ma Benedetto figliolo….!
    A TAMA’, la bionda è un pò trucida…fa impressione!
    Bello, er sonetto!
    ABBRACCIONE

    xdanisx

    19-05-2009 at 00:33

  11. mi hai fatto però venire in mente quel famoso gesto del giovanissimo Scalfaro che rimproverò la donna scollata col crocefisso (vero bacchettone)

    Francesco071966

    19-05-2009 at 16:20

  12. Pralina

    20-05-2009 at 22:27


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: