matemauro

Di matematica ma non soltanto…

La scimmia tossica

with 10 comments

scimmia_vignetta

– Tu non hai visto mai  una scimmia tossica…

– Scusa, che vuoi dire?

– Voglio dire una vera scimmia tossicodipendente.

– Ma di che scimmia vai cianciando?

– Dove lavoravo prima, una grande industria farmaceutica, sperimentavano nuove sostanze, cercavano medicine, solo che a volte non erano proprio medicine, ma sostanze che potessero produrre effetti speciali…

– Effetti speciali, mi piace…

– Sì, piacciono a tutti, anche alle cavie. Le mantenevano in quella che chiamavano "fase blu"…

– Blu?

– Per via delle luci che c’erano nella gabbia. Credo servissero a tranquillizzarle, non so bene. In realtà le cavie erano stordite, narcotizzate dopo gli esperimenti, prima di morire, o paralizzate dalla paura, una cosa così…

– E la scimmia tossica?

– Sì, la scimmia tossica… stava in una gabbia da sola. Le avevano scoperchiato la testa.

– Vuoi dire…

– Così… swosh, con una spada. Poi le avevano infilato dei fili nel cervello, e dei tubicini nel corpo, collegati a una macchina che lei non poteva vedere. La macchina stava fuori dalla gabbia, e la riforniva di qualche droga che aveva cominciato a prendere quando era arrivata nella fase blu, prima che…

Swosh…!

– Sì, così… e nella gabbia della scimmia avevano messo due bottoni, uno rosso e uno verde. Lei aveva imparato a premerli con le zampe. Se schiacciava il rosso, nel tubo passava una sostanza nutriente, se schiacciava il verde, succedeva l’altra cosa. Qualcuno la teneva sotto controllo: all’inizio schiacciava il rosso spessissimo e il verde una volta al giorno. Poi mano mano, premeva sempre meno il rosso e sempre più il verde: due, tre, dieci… alla fine schiacciava solo quello, ogni quarto d’ora, l’ultima volta con il muso, quando ci cadeva sopra, stecchita, morta di fame, chissà…

– Overdose.

– Sì.

– E quanto poteva durare?

– Una settimana al massimo, mai di più.

– Una settimana da favola, però… Credi che potresti procurartene un po’?

– Di che cosa?

– Di quello che davano alla scimmia tossica.

– Scherzi? Sono anni che ti fai di quella roba…

Gli gettò in grembo il telecomando del televisore… il pulsante verde luccicava…

Annunci

Written by matemauro

19-12-2008 a 23:51

Pubblicato su racconti

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Terribile ma perfetta!

    Soprattutto vera 😦

    Bruno

    Bierreuno

    20-12-2008 at 00:15

  2. Telecomando da crisi di astinenza…
    bel racconto, senza leziosa anestesia.
    sab.

    xdanisx

    20-12-2008 at 00:16

  3. Moltissimo bello. E’ il caso di dire:”avere la scimmia”.

    ofvalley

    20-12-2008 at 00:50

  4. Alberto Manzi tramite lei riuscì a a tagliare le gambe a quell’analfabetismo che altrimenti sarebbe rimasto tale; dimmi quale adulto avrebbe preso il coraggio a due mani per affrontare le scuole serali, dimmelo! Io stessa che non mi sono mai mossa dall’Italia non avrei mai conosciuto paesi stranieri…non dirmi per favore che chi è un tossico non sarà mai un colto!
    Non straziatemi l’anima con “un’alabarda spaziale”, riducendo in un un “quark” solitario il mio cuore, perchè spero che qualcuno mi farà una “Carrambata”ma sicuramente “dopo il tiggì”, e io? Io “ballarò”!!

    tamango

    20-12-2008 at 00:53

  5. shock the monkey……….;-)

    Francesco071966

    20-12-2008 at 03:08

  6. Quindi non è l’uomo che ha inventato la ruota ma la SCIMMIA…la ROTA (non sacra, tranquillo..)

    xdanisx

    20-12-2008 at 03:28

  7. bel racconto…

    T3rminator

    20-12-2008 at 14:08

  8. Un racconto davvero singolare che secondo me oltre a focalizzare l’attenzione sul tema droga in generale, invita a riflettere su come sia facile procurarsela. Oltre a quella poi la smodata a volte conduzione della sperimentazione sugli animali. Un abbraccione!

    hettori

    20-12-2008 at 21:02

  9. splendida! Comunque è tutto vero! Redcats

    redcats

    21-12-2008 at 22:03

  10. racconto grandioso!!!!
    PS ormai è più di sei mesi che io e mio marito non abbiamo la tv… porcesso di disintossicazione in corso… 🙂

    AurynKK

    22-12-2008 at 23:08


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: