matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Le interviste possibili – Bulumba

with 12 comments

Blogger: bulumba

Cari amici, eccoci dunque alla seconda delle "interviste possibili". Mi corre l’obbligo di precisare (come dicono quelli che vogliono far finta di essere obiettivi ), visti i numerosi commenti positivi e assai gratificanti ricevuti dopo la prima intervista, che l’idea è nata parlando con DonnaFelice, nel tentativo di inventare qualcosa che vivacizzasse e variasse un po’ il mio blog; l’idea è sorta perché ci erano venute in mente le Interviste impossibili, una serie di trasmissioni molto divertente della Rai (prima metà degli anni 70), nelle quali uomini di cultura (Umberto Eco, Maria Bellonci, Vittorio Sermonti, Nelo Risi tra gli altri) intervistavano personaggi famosi del passato (Muzio Scevola, Lucrezia Borgia, Giosuè Carducci, Beatrice di Dante ecc.). Di qui a cercare di realizzare le Interviste possibili, il passo è stato breve; un grazie ancora a Tamango per essersi prestata a fare da cavia! Dunque, visto che avete gradito, andiamo avanti…

E allora, per la seconda puntata delle "interviste possibili" ci siamo oggi recati presso il blog del nostro amico Bulumba

Domanda Dunque, caro amico, prima di tutto anche a te la stessa domanda rivolta a chi ti ha preceduto: quale origine ha il tuo nick?

Risposta Mi piaceva, all’inizio pensavo fosse di fantasia, ho scoperto invece essere il nome di un paese africano.

D. La prossima domanda richiede una premessa: noi siamo "amici" praticamente da quando hai aperto il tuo blog (che peraltro abbiamo aperto a distanza di 5 giorni l’uno dall’altro); in un tuo post iniziale hai affermato di essere introverso. A me sembra che in questi ultimi tempi questo tuo atteggiamento sia abbastanza cambiato. Te ne rendi conto anche tu o è soltanto una mia impressione?

R. …e timido, soprattutto. Qui sai perché sono più sciolto? Perché manca il confronto de visu, il mio interlocutore non mi vede, se poi è donna, non ne parliamo proprio, me la faccio sotto… divento imbranato, al peggio so risultare anche scostante perché manco di ars oratoria. Comunque, la tua considerazione è una lusinga, onorato, grazie.

D. Dunque si può dire che aprire un blog può essere utile per tutti, dal punto di vista dell’equilibrio psicologico?

R. Dopo una visita scrissi un promemoria, non so se l’ho trascritto, lo riporto.
Ho parlato con il mio dottore, mi ha fatto cortesemente capire "che ormai devo concentrarmi sull’aspetto psicologico del mio problema”. "Ormai". È risolutivo, senza scampo, nessuna possibilità di recupero terapico! Non ci sono dubbi, l’analisi è una sana soluzione per me, ma la terapia è costosa (peraltro me lo ha specificato il medico), poi c’è da valutare la mia bassa collaborazione nel pianificare appuntamenti,  considerato l’orario lavorativo, i diversi impegni quotidiani extra lavorativi, ecc.; non ultimo un altro aspetto: "la terapia analitica dipende soprattutto dalla capacità di auto analisi della persona", l’esperto diventa una sorta di interlocutore. Quindi ho preso una decisione, il mio analista sarà il popolo di Splinder. Confido in te, occasionale osservatore e leale compagno di blog, a interpretare i miei pensieri.

D. È un po di tempo che non pubblichi più sul blog tue poesie; è una cosa momentanea o hai smesso proprio?

R. No, desidero partecipare a quel concorso per poesia di cui accennai tempo fa. In verità, ce ne sono già una decina in cantiere. Anzi, vorrei farle leggere a qualcuno.

D. Nel mio piccolo, se vuoi, ben volentieri, e sono certo che anche altri saranno felici di esprimere la loro opinione… Come procede la tua attività sportiva? A quando la prossima maratona?

R. Per sopraggiunte contingenze di carattere sanitario (‘nsomma, lo sai, no? Se lo ripeto qualcuno mi dà della vittima ). La maratona è una prova di endurance, che richiede l’uso di certi meccanismi, io non posso più. Mi limito a correre garette da 10-11 km e mezze maratone (21,097 km). A nuotare per 50/60 minuti (70/80 vasche sono dure), a fare un po’ di pesi, voglio cominciare il chi tai.

D. Tu sei un romano, ma vivi fuori dalla nostra amata Roma. In che rapporti sei rimasto con la tua città d’origine?

R. D’amore. Pensa, quando ritorno lì, mi ritaglio mezza mattina per andare a piedi per le strade romane, da solo.

D. E come ti trovi nella tua città d’adozione?

R. Ti risponderò secondo tre punti di vista: salute, sentimentale, personale.
1. In effetti, c’ho guadagnato in salute
2. C’è la mia famiglia… non devo proseguire, no?!?!?!
3. Mi mancano gli amici!!!

D. Non so l’hai notato anche sul tuo blog, io personalmente l’ho verificato sul mio: ci sono persone con le quali ero amicissimo all’inizio e ora non si vedono più, eppure non abbiamo discusso, né litigato, né altro del genere. Se anche per te è successo un fatto analogo, ti sei dato una spiegazione?

R. Mah… sai, è arduo capire i motivi che determinano certe scelte! Amici che se ne vanno, amici che non ti visitano, amici che ti visitano in incognito, amici che dicono di non commentare mai, amici che ti commentano solo (99%) con immagini… Massima tolleranza, sono veramente un coglione che crede nel prossimo, nella sua buonafede!

D. Con me sfondi una porta aperta… Qual è la città italiana che ti piace di più, e perché? (A parte Roma, ovviamente!)

R. Napoli. Mi ci ritrovo con i miei amici romani, è quasi a metà strada. Mi piace perché ci sono monumenti… e belle ragazze, aiuta.

D. E quella estera?

R. Parigi. Viaggio di nozze.

D. Qual è il tuo sogno nel cassetto?

R. Miracolosa guarigione.

D. Qual’è la cosa che hai fatto, ma che vorresti non aver mai fatto?

R. Sono un bel po’. Quella che ricordo con più livore: ero a letto… basta!!!

D. E quella invece che non hai mai fatto, ma che vorresti tanto aver fatto?

R. Scalare una vetta, andare col deltaplano.

D. Anche con te, infine, chiudo come fa Marzullo: fatti una domanda e datti una risposta…

R. Quando troverai quel benedetto quid che stai cercando? Forse mai.

Davvero interessante questa intervista con Bulumba, non trovate amici? A risentirci a presto. Ah… le iscrizioni sono ancora aperte, eh?

Annunci

Written by matemauro

08-05-2008 a 15:10

Pubblicato su interviste possibili

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. A Mauro,
    (sto commentando sotto mentite spoglie, per non dare nell’occhio sto usando il nick di quel bravo ragazzo che è bulumba), ma sto giovane è proprio in gamba, no?
    E’ forte, è maggico!!!!!!

    bulumba

    08-05-2008 at 14:54

  2. Davver. Un bel modo per far conoscere le persone! Complimenttttttiii! A entrambi!

    czedyo

    08-05-2008 at 16:28

  3. Delta-delta-deltaplano chi è il più fico di tutto il reamo? Ma è Bulumba!!
    Esaudisci i desideri ,quelli più forti,ricaricati, sei forte più di quanto tu possa immaginare,mio timido e coraggioso amico e quando avrai deciso di andare in deltaplano avvisami,verrò con te!

    tamango

    08-05-2008 at 17:08

  4. Essendo una appassionata di trasmissioni radiofoniche, ho sentito per anni le “Interviste Impossibili”.
    Devo dire che questa tua a DonnaFelice è veramente “impossibile”.
    ciao

    cugpref

    08-05-2008 at 18:45

  5. Scusa, ma non so come correggere il mio commento . Lo faccio qui: volevo dire
    “Bulumba”, non
    “Donna-Felice”
    ciao

    cugpref

    08-05-2008 at 18:47

  6. Mauro…carina l’intervista a Bulu.
    Sai..voi due siete..i primi amici che ho incontrato in Splinder…
    A proposito di amici che “se ne vanno”: sai..a volte..ti lasciano..commenti..o..saluti…poi..forse troppo presi dal mondo web..nemmeno li consideriamo. Ecco..perchè..li perdiamo…
    ciao

    jolyjoly54

    08-05-2008 at 19:07

  7. E ora andiamo a conoscere Bulumba…
    grazie Mauro!

    elenamaria

    08-05-2008 at 20:25

  8. Grandiosa… complimenti ad entrambi
    Paola

    senzaluna

    08-05-2008 at 21:26

  9. Bravo Mauro e complimenti a Bulumba.
    Non lo conosco, visiterò di corsa il suo blog.

    fiorirosa

    08-05-2008 at 22:42

  10. Molto bella davvero… La tua è una gran bella idea, Giulia

    giuba47

    09-05-2008 at 10:34

  11. Bulumba?! Sembra il nome di una big mama della magia nera!! 😉
    In compenso l’intervista rivaluta il tutto! Belle risposte, falsamente timide e simpatiche!
    Spero solo che quando intervisterai me, lo farai in croato così nessuno capirà! :-))))))

    Targhina

    09-05-2008 at 11:24

  12. Bulumba, è vero splinder e terapeutico…..

    bandolin

    09-05-2008 at 13:22


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: