matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Poèsia

with 10 comments

passione

Sospeso sull’orlo d’un dirupo
pensosa coltre mi ricopriva:
non più, temevo, amerò una donna,
mai più, ahimé, troverò chi m’ama.

Per caso, complice il mio sorriso,
m’avvenne a conoscer una fata;
dirò qui chi fu mia "galeotta";
un libro no, un bel film neppure:

in rete la conobbi, tra onde
di mare calmo, non procelloso.
Scintilla scoccò tra noi ratta,

non s’è assopita ancor la fiamma
che brucia e tra noi divampa,
Donna… felici siamo, nevvero?

[È un esperimento, questa poèsia; per rendere ancora una volta onore al Bardo, ho voluto adottare il metro scespiriano, il pentametro giambico – verso classico della poesia inglese, così come l’endecasillabo lo è di quella italiana – e scriverla in forma di sonetto, due quartine e due terzine.]

Annunci

Written by matemauro

27-04-2008 a 00:01

Pubblicato su poesia, shakespeare

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Fiamma divampa in petto amor.
    perchè, diletto,dubbi di te non ho:
    Siamo felici,ora e sempre ogn’or!!

    DonnaFelice

    26-04-2008 at 23:21

  2. complimenti complimenti.
    siete due poeti perbacco.

    Siate sempre felici.
    Buona domenica

    fiorirosa

    27-04-2008 at 00:18

  3. Mauro,amico mio,è bellissima!!
    Esperimento riuscitissimo,quasi quasi,e non me ne voglia il nostro Billy,mi vien da dire che gli fai onore!! Beh,insomma…mi hai capito!
    Buona domenica a te,a donnafelice ci penserò direttamente.Ciao!

    tamango

    27-04-2008 at 09:28

  4. Per farmi perdonare l’immagine che non si apre…

    tamango

    27-04-2008 at 09:32

  5. Complimenti bellissima poesia ed auguri a te ed a Donnafelice.

    romanticaperla

    27-04-2008 at 13:10

  6. Che l’amore sia in voi, e voi in esso.
    Con tanto affetto.

    elenamaria

    27-04-2008 at 13:19

  7. innanzitutto complimenti x la poesia.
    Poi grazie del consiglio,ci lavorerò su.
    Ale.

    muccina4ever

    27-04-2008 at 13:48

  8. Auguriamo tanta felicità e…tanta poesia
    Holly e Dante

    esserinoebalena

    27-04-2008 at 14:28

  9. bello il sonetto. ma c’è qualcosa di strano nella traduzione: ai tempi di shakespeare non c’erano films né “reti”……mi sbaglio?
    scusa , volevo solo prenderti in giro. c’erano, c’erano sia le reti che i films…..

    cugpref

    27-04-2008 at 16:53

  10. Bellissima poesia!!!
    Di metrica, io no so nulla quindi non posso entrare nel merito, ma l’argomento trattato mi pare molto attuale?
    Realtà o fantasia?
    Un saluto da una “fanciulla” di passaggio, ma che ripasserà!!!
    Ciao,
    marinella

    acquamarina67

    30-04-2008 at 20:32


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: