matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Harry Belafonte

with 15 comments

Matilda

Banana Boat Song

Jamaica Farewell

Harold George Belafonte, meglio noto come Harry Belafonte (New York, 1° marzo 1927) è un musicista, attore e attivista sociale statunitense. Fu soprannonimato Calypso King per aver reso popolare la musica caraibica negli anni 50. Per tutto l’arco della sua carriera, Belafonte si è battuto a favore di cause legate ai diritti umani. Negli ultimi anni è stato fra i critici più decisi delle amministrazioni Bush (senior e junior).

Nato a New York, si trasferisce nel 1935 con sua madre ad Aboukir, un villaggio della Giamaica, terra natìa dei suoi genitori. Nel 1939 torna a New York e frequenta la George Washington High School, una famosa scuola secondaria di New York, che, caso praticamente unico per l’epoca, poteva essere frequentata anche da studenti di colore, dopodiché si arruola nella marina degli Stati uniti e combatte durante la II Guerra mondiale. La sua carriera di musicista inizia alla fine degli anni 40, quando comincia a esibisi in vari spettacoli collaborando anche con l’American Negro Theatre. Nel 1952 incide per la RCA il suo primo singolo, ma il grande successo arriva nel 1956 con Calypso, il primo album in assoluto che abbia mai venduto più di un milione di copie. Nell’album era compresa anche la famosa Banana Boat Song. Belafonte continua a incidere per la RCA negli anni 60 e 70, portando alla ribalta in America cantanti come Miriam Makeba e Nana Mouskouri. Nel suo album Midnight Special del 1962 suona anche un giovane armonicista: Bob Dylan. Ha tenuto il suo ultimo concerto nel 2003. Durante la sua lunga carriera ha interpretato vari film (tra cui il film musicale Isola nel sole, di Robert Rossen con James Mason e Joan Fontaine, con splendide canzoni sulla dura vita dei pescatori giamaicani). Ha sempre mantenuto un forte impegno per il riconoscimento dei diritti dei neri americani.

Un importante aneddoto della sua vita: nel 1968 fu invitato alla trasmissione televisiva di Petula Clark (cantante nota anche da noi in Italia, all’epoca). Mentre lui stava cantando, Petula sorrise e gli toccò brevemente un braccio. Lo sponsor dello spettacolo, la Plymouth Motors, voleva tagliare quel pezzo prima della trasmissione, ma Petula Clark, proprietaria dei diritti, si impose alla NBC dicendo che lo show andava in onda così com’era stato registrato, o non sarebbe andato affatto. I giornali statunitensi riferirono della faccenda e quando lo show venne trasmesso, si rivelò un enorme successo, sia di critica che di pubblico. Il gesto di Petula Clark è rimarchevole perché era la prima volta negli Usa che due persone di colore diverso si toccavano sul set di una trasmissione televisiva.

Mi dispiace per quelli più giovani tra voi, che non hanno avuto la possibilità di conoscerlo ai suoi tempi d’oro, e soprattutto di sentire e apprezzare la sua voce calda, appassionante e travolgente; guardatelo e ascoltatelo in Matilda, in Banana Boat Song e in Jamaica Farewell, poi sarete anche voi suoi fan! La clip di Banana Boat Song è una vera chicca, piena di personaggi…

Annunci

Written by matemauro

01-03-2008 a 00:27

Pubblicato su musica

15 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. posso dire ? e quanto è bello…

    masuria

    01-03-2008 at 00:33

  2. Sono i vantaggi di una certa età…

    buon fine settimana!

    mircomirco

    01-03-2008 at 15:08

  3. Mai visto!
    Ciao!

    tumbergia

    01-03-2008 at 18:51

  4. l’avevi bevuta?
    Ciao!

    tumbergia

    01-03-2008 at 18:52

  5. Non mi offendo se quando verrai nel mio blog… metterai la stessa immagine, anzi!

    tumbergia

    01-03-2008 at 18:53

  6. alora Mauro te…anzi no.. ne il bloghe di noi cèrano i regali e te avi vinto l premio dei bravi che erano dieci lodi e io quelo dei somari che era un piato di lumache Ah AH AAAAAAAHHHHHHHH
    co afeto Balena

    esserinoebalena

    01-03-2008 at 21:58

  7. Bello come il sole ,direbbe Tamango,a guardarlo avrei avuto voglia di essere una sua coetanea….ma forse è meglio così,sare più anziana adesso.Il successo meritato portando avanti uno stile che attinge molto dal sound africano .

    tamango

    02-03-2008 at 00:31


  8. Buona domenica!

    teatroinstabile

    02-03-2008 at 07:47

  9. Buona domenica da Lucia

    lucy1957

    02-03-2008 at 12:19

  10. Limbo?
    E vaiiiiiiii!!!!

    DonnaFelice

    02-03-2008 at 12:42

  11. Sempre i miei complimenti…

    CiaoAmoreCiao

    02-03-2008 at 13:02

  12. Buona domenica dal Centro Sportivo di S.Margherita Messina.

    healthcenter

    02-03-2008 at 18:00

  13. Erano bei tempi…..!
    a presto
    laura

    aironedistelle

    02-03-2008 at 22:17

  14. A parte la sua bravura indiscussa di cantante, Belafonte è stato anche un magnifico attore. Ricordo un suo ruolo in un film di fantascienza, “La fine del mondo”, che ha anche ispirato il recente “Io sono leggenda”, con Willy Smith.
    Ciao…

    scaramouche

    03-03-2008 at 10:39

  15. Quante estate, ricordi in riva al mare con i suoi dischi.Bravissimo Un caro saluto franca

    ceglieterrestre

    03-03-2008 at 16:03


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: