matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Poèsia (in vernacolo)

with 21 comments

minestrone

Er minestrone a la romana e le mi’ nonne

Diceva mi’ nonna, che de nome era Pierina,
che ppe’ ffa’ er minestrone a la romana
ce metteva du’ carote e ‘na zucchina,
poi tajava in due ‘na melanzana,

faceva sarta’ ‘na cipolla co’ ‘n po’ d’ojo
(me riccomanno, quello de frantojo!),
quarche faciolo e quarche pisellino
(quelli li faceva capa’ a mi’ cuggino);

drento la pila, poi, ‘n po’ de facioletti,
quarche costa de sedano e ‘n cavolo,
er tutto tajato a piccoli pezzetti
che sinno’ s’arabbiava er bisavolo.

Pijava poi tre quattro pommidori
li pelava bene bene e li buttava
drento la pila co’ n’ ber po’ d’odori
e si j’annava pure quarche fava!

Apparte faceva coce le patate,
perché quelle le sfragneva fine
pe’ mettele ner brodo, ma passate
ar modo de le vecchie contadine.

Pe’ daje ppiù sapore ar minestrone
ce grattava puro ‘na coccia de limone
così je dava ‘n profumo celestiale
e ‘n sapore gnent’affatto male.

Pe’ cocelo, poi, se riccomannava
er coccio, er metallo lei lo condannava;
a foco basso, nun ze doveva senti’ er zono,
più a lungo stava e ppiù veniva bbono!

E quanno ch’era pronto ne li piatti
‘na bbella sporverata de formaggio
e ‘n filo d’ojo; e noi tutti soddisfatti
ce se buttavamo quasi all’arembaggio!

Così lo faceva nonna Pierina
e l’inzegnò puro all’artra nonna
che ‘nvece de nome era Bettina
e de lei era ‘n po’ più rotonna.

Io je volevo bbene alle mi’ nonne
erano davero du’ grandi donne:
ognuna a modo suo, che sia ben chiaro.
M’hanno ‘nzegnato a nun esse avaro

né de moneta, né de sentimenti;
erano du’ donne bbelle e ‘ntelliggenti;
nun aveveno studiato, ma er monno
lo sapeveno bbene ch’era tonno!

Annunci

Written by matemauro

22-02-2008 a 00:40

Pubblicato su cucina, poesia

21 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. bella bella bella…

    e tanto utile come ricetta per il minestrone

    VICKY070

    22-02-2008 at 00:47

  2. Bella e simpatica!
    A te un bravo tonno quanto er monno!

    Le nonne, donne da ricordare.
    Una bella notte!

    tumbergia

    22-02-2008 at 01:25

  3. Eh, il minestrone di una volta…gustosissimo, come questi tuoi versi in romanesco…
    🙂

    scaramouche

    22-02-2008 at 09:37

  4. Non so che darei per questo minestrone,credimi!
    Ma inventare un pc che materializzi certi post,no ,eh?
    Penso che tutti i blog a sfondo erotico non avrebbero pace…ma almeno un minestrone,uno soltanto. Genioooo? N do stai?

    tamango

    22-02-2008 at 14:22

  5. A Mauretto,
    io ce metterebbe puro ‘na coccia de pecorino e ‘na sporverata de peperoncino.
    Ma se m’inviti -la prossima vorta che torno a roma-, a magnà il tuo, io vengo.

    bulumba

    22-02-2008 at 14:38

  6. Anzi, sai che te dico?
    Ti mando una mail quando verrò così c’annamo a pijà ‘n cafè.

    bulumba

    22-02-2008 at 14:40

  7. Tucci tucci cavallucci….
    cantava nonna mia
    facennome salì su li ginocchi
    cor gioco che me dava l’allegria.

    Quanno se metteva in cucinino
    je piaceva cucinà assai piccante
    me insegnò che er peperoncino
    è il miglior tonificante.

    Occhi grandi dietro a lenti
    che parevano due oblò
    non vedeva n’accidenti
    ma cuciva bene assai.

    Quannò annò all’artro monno
    io nun piansi tanto assai
    ero piccola e in fonno
    nun capivo come mai

    ma sparirono con lei
    le zuppette dè a mattina
    le merende delle sei
    e i profumi de a cucina!

    I nonni d’oggi ci hanno riprovato
    ma “tucci tucci” nun funziona più
    adesso er ragazzino s’è scafato
    vò vedè le Winx alla tv!

    besos!

    Targhina

    22-02-2008 at 15:28

  8. Ahhhhhhhhh!!!!! mannaggia nel trscriverti la mia poesiola ho sbagliato una rima! vabbè è evidente che volevò dì che mi nonna cuciva un bel pò e non assai!
    pazienza! :-)))

    Targhina

    22-02-2008 at 17:07

  9. O Trilussa contemporaneo, mi hai fatto venire una voglia di farlo, il minestrone, che domani cerco le verdure. Ma la pentola di coccio non ce l’ho, ahimè…
    grazie sempre

    elenamaria

    22-02-2008 at 18:01

  10. ahahhahahahah fatastico sto minestrome 🙂

    Rimbalzina

    22-02-2008 at 18:27

  11. il minestrone in rima mi mancava! troppo bella!
    buon week end :o)

    FIOREDAUTUNNO

    23-02-2008 at 02:11

  12. Ma minestrone …no,megghiu di no Kumpari,non vu pozzu diri…

    gardeniador

    23-02-2008 at 08:29

  13. vany 😉

    romanticaperla

    23-02-2008 at 13:41

  14. Tesoro,ho capito sai? Prenderò nota,in cambio poi assaggerai il mio,ok?
    Ingredienti: Due buste da un chilo di minestrone surgelato ma di marca,un paio di forbici o un coltello per aprire le buste,una pentola con dell’acqua dove versare le algide misture e del fuoco sotto per la cottura.Salare,far addensare ed aggiungere un po’ di basilico fresco e del prezzemolo tritato finemente,pepare ,condite con olio extravergine di oliva e…buon appetito !!

    DonnaFelice

    23-02-2008 at 16:33

  15. DonnaFelice

    23-02-2008 at 16:34

  16. maronna mia! leggere in romano(!!!) mi si rigira la lingua nella bocca e fa capriole.ma ho capito cmq.
    adoro il minestrone! lo faccio spesso pure io.
    buon fine settimana solare:-)

    semiprendi

    23-02-2008 at 18:00

  17. tamango

    23-02-2008 at 18:20

  18. Cucina, poesia, memoria e saggezza popolare, tutto in pochi versi.

    Menzinger

    23-02-2008 at 19:58

  19. avevamo una nonna in comune, quella più tonda, Bettina, che cucinava con niente. ti ricordi il brodo con due ali di pollo, una carota, una patata, un pò di sedano, una cipollina ed un pomodoretto? prova a riscriverla in romanesco. già risento il profumino anche il sapore. me lo cucini ? sennò te lo preparo io…
    cugpref

    utente anonimo

    25-02-2008 at 13:01

  20. In questo istante mangerei un bel piatto di minestrone delle nonne.
    Farei bene ad andare di la… non vorrei annusare odori di torrefazione.
    A presto, mauro!

    tumbergia

    26-02-2008 at 21:09

  21. Ineguagliabile Mauro!
    laurè

    aironedistelle

    26-02-2008 at 23:02


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: