matemauro

Di matematica ma non soltanto…

Sogno e realtà

with 15 comments

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
"Io sono il sole, i cieli, l’amore".
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l’anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

Pedro Salinas y Serrano, poeta madrileno, romanziere e saggista, esule durante la ditatura franchista, scomparso in esilio nel 1951.

L’ho conosciuto da poco (mea culpa), ma devo dire che pian pianino sta diventando uno dei poeti che amo di più.

Se vi piace, ditemelo, segnalatemi altre sue cose…

Written by matemauro

25-10-2007 a 20:23

15 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Pedro Salinas era il poeta preferito di mia madre, che amava moltissimo, io ho cominciao a leggerlo da molto piccola, trovandolo sempre in ogni dove e subito confesso che non fui presa da amore subitaneo, lo trovavo troppo colto per me, insomma mi ricordava i miei professori!!!
    poi l’opera sapiente di mia madre nella’aiurami nella omprensione ha sortito i suoi frutti, adesso lo leggo molto volentieri!!!
    la poesia in assoluto che mia madre preferiva era questa:

    Il modo tuo d’amare
    è lasciare che io t’ami.
    Il sì con cui ti abbandoni
    è il silenzio. I tuoi baci
    sono offrirmi le labbra
    perché io le baci.
    Mai parole e abbracci
    mi diranno che esistevi
    e mi hai amato: mai.
    Me lo dicono fogli bianchi,
    mappe, telefoni, presagi;
    tu, no.
    E sto abbracciato a te
    senza chiederti nulla, per timore
    che non sia vero
    che tu vivi e mi ami.
    E sto abbracciato a te
    senza guardare e senza toccarti.
    Non debba mai scoprire
    con domande, con carezze
    quella solitudine immensa
    d’amarti solo io.

    ciaooo
    chicca

    chiccama

    25-10-2007 at 22:20

  2. Bella!!!
    Ciao vecchietto e attento al freddo…

    Biancapazienza

    25-10-2007 at 22:51

  3. @chicca: io l’ho conosciuto da pochissimo, come dicevo, e mi ha preso subito… sarà, come dici tu, che da “adulti” si apprezza meglio… Grazie della poesia che riporti, è davvero bella!
    Un abbraccio

    @bianca: :-)) non preoccuparti, sono ben coperto!
    Un abbraccio anche a te

    MauroPiadi

    25-10-2007 at 23:39

  4. muore un amore quando smette di essere sognato: è un verso intenso e inebriente ma come continuare a sognare un amore che condivide con te la vita? e si scontra con il quotidiano e assorbe le amarezze e le disfatte, fa da scudo al dolore e divento lui stesso dolore? “amo la le mani per cui colsi rose odorose mai…” .
    felice giorno a tutti.
    ale

    notung

    26-10-2007 at 07:37

  5. Buondì…bellissime queste poesie, non conosco questo poeta quindi grazie per la dritta! Poi, il tema del sogno mi sta a cuore…vedi il mio ultimo post (scusa eh,mi faccio un po’ di pubblicità!)..a presto
    Elisa

    elilaw

    26-10-2007 at 09:40

  6. @notung: hai ragione, Ale, è difficile, ma bisogna sempre cercare di sognare, smettere di sognare per me è smettere di vivere…
    Una buonissima giornata

    @elilaw: felice di averti fatto conoscere Serrano! Quanto alla pubblicità… quel che è fatto è reso…
    Buona giornata!

    MauroPiadi

    26-10-2007 at 09:59

  7. Quando si dice il caso!!!Anch’io ho postato una poesia di Solinas,è magnifica ,e a proposito di farsi pubblicità…approfitto anch’io !
    Buona giornata

    tamango

    26-10-2007 at 10:42

  8. Accomodati pure!
    Qui siamo fra amici e ci diamo tutti una mano!
    :-DDD
    Bonne journée!

    MauroPiadi

    26-10-2007 at 10:54

  9. Molto passionale, questo poeta, che non conoscevo.
    Visto uno degli ultimi post, deduco che lo sei anche tu, eheheh!

    Mi viene in mente una vecchia canzone country, che fa

    “When I stop dreaming
    That’s when I’ll stop loving you”

    Ciao!

    wilcoyote

    26-10-2007 at 14:35

  10. Sì, Wil, bellissima canzone… me la ricordo nella versione di Emmylou Harris, ma credo l’abbiano eseguita in parecchi… Quanto alle mie poèsie… beh… nulla più che vaghi tentativi di scrivere in modo diverso dalla solita prosa… comunque grazie dell’apprezzamento!

    MauroPiadi

    26-10-2007 at 14:57

  11. Grande Mauro! Sono sempre stato un fan della Emmylou, che avevo visto un sacco di anni fa a Milano (con lei Albert Lee alla chitarra).

    wilcoyote

    26-10-2007 at 15:29

  12. Wil… ma che grande… la musica country non è che mi faccia impazzire, però qualche brano vale e vale assai…
    Ah, una precisazione: sono stato bacchettato verbalmente per aver scritto “nulla più che vaghi tentativi…”! Vabbe’, lo ammetto, era falsa modestia… In realtà mi si sussurra all’orecchio che sono più o meno il massimo poeta vivente… che fate, ci credete???
    :-DDD

    MauroPiadi

    26-10-2007 at 15:38

  13. mauro hai come sempre un gusto eccezionale…splendidi versi..

  14. Maurooooooo!
    Ma chi ti ispira ?
    Il “TUO” pazzo utente anonimo !

    utente anonimo

    26-10-2007 at 17:38

  15. @anonimo: fussi che fussi tu a ispirarmi?
    :-DDD
    Besos

    MauroPiadi

    26-10-2007 at 23:20


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: